Ora è il futuro

Amritapuri, 9 gennaio 2019

Più di 1.200 giovani di età compresa tra i 15 ei 35 anni si sono riuniti presso l’Università Amrita Vishwa Vidyapeetham di Amritapuri per dare forma ai loro obiettivi per il futuro del nostro mondo. Provenienti da 23 diversi stati dell’India, hanno partecipato al secondo Summit per la Formazione alla Leadership di AYUDH India.

Giovani della vasta geografia e delle tradizioni culturali dell’India

“Come affermato da Swami Vivekananda, cento giovani possono cambiare un’intera nazione”, ha detto una giovane partecipante al summit. “Un leader è colui che trasforma se stesso e il mondo che lo circonda. Il summit è stato fantastico e ci ha fornito molte idee su come cambiarci”. Il tema del summit è stato “Ora è il futuro”, che si basa sulle azioni del momento presente. I giovani hanno fatto il brainstorming e hanno discusso su cosa è necessario fare per creare una vita migliore per se stessi e gli altri. AYUDH si aspetta che i suoi volontari siano leader coraggiosi e forti e al contempo amorevoli e compassionevoli – una formula che si ottiene incorporando valori universali nel processo decisionale e diventando modelli di riferimento per la società in generale. Questo tipo di struttura di comunità fa emancipare anche gli altri.
Swami Amritaswarupananda Puri è uno dei discepoli più importanti di Amma e il vicepresidente di Amrita Vishwa Vidyapeetham. Ha spiegato: “Nelle culture di tutto il mondo esiste la tradizione della restituzione. Ogni cosa ha il suo prezzo, niente è gratis. I partecipanti raccoglieranno i frutti di questo summit in futuro, ma il prezzo che hanno dovuto pagare sono stati la disciplina e il duro lavoro che questo summit ha inculcato in loro”.

culturali, sia moderni che tradizionali

Il summit ha visto attività come discorsi di eminenti personalità, workshop di team building e life skills, programmi di sviluppo della personalità, sessioni di yoga e meditazione e concerti di musicisti famosi. La Dr.ssa Kiran Bedi, luogotenente e Governatore di Puducherry, è stata una dei principali relatori. Nel 1972 fu la prima donna ad aderire al servizio di polizia indiano e vi ha prestato servizio per 35 anni prima di andare in pensione. “Nella vita, colui che può agire è colui che ha successo, eppure ci sono persone che possono fare, eppure dicono di non esserne capaci e preferiscono rinunciare. Il successo elude queste persone”, ha detto nel suo discorso al summit. “La gratitudine è una cosa che manca ai giovani di oggi. L’India ha bisogno di giovani con una gratitudine forte e le istituzioni di Amma insegnano alla gioventù la gratitudine e la compassione, che di per sé è il più grande servizio all’umanità”.

La Dr.ssa Kiran Bedi

Bedi ha spiegato che per fare in modo che tutti facciano la differenza, bisogna vedere ogni giorno come un giorno per un comportamento responsabile e di azione. “Quello che si vuole diventare a 50 anni, bisogna cominciare a metterlo in pratica a 15 “, ha detto. “I modi migliori per raggiungere i nostri obiettivi sono quattro: concentrarsi, essere in grado di discriminare tra giusto e sbagliato, essere devoti, e infine essere immuni dai risultati e continuare con il nostro duro lavoro”. Il summit è stato inaugurato dal Vice Ammiraglio Anil Kumar Chawla (Ufficiale Capo di Bandiera, del Comando della Marina meridionale). Nel suo discorso, ha dichiarato: “Tutti i presenti qui sono un leader del futuro e saranno determinanti nel portare avanti il nostro paese. Quindi, sono tutti parte integrante del nostro processo di costruzione della nazione. La maggior parte di noi è un leader e se viene data la giusta guida tutti possiamo diventare dei leader eccellenti.

Il vice ammiraglio Anil Kumar Chawla

Questa piattaforma è esattamente ciò di cui i giovani di oggi hanno bisogno per essere in grado di realizzare il loro potenziale al meglio.” Il summit ha offerto attività come laboratori di team building e life skills, programmi di sviluppo della personalità, sessioni di yoga e meditazione ed eventi culturali. I giovani sono stati raggruppati in gruppi di persone provenienti da vari background linguistici e culturali di ogni parte dell’India. Ciò ha significato una vasta gamma di esperienze tradizionali, dal momento che l’India è uno dei paesi più antichi e diversificati del mondo.
Swami Amritaswarupananda ha concluso: “Proprio qui e ora è l’azione e quando ci concentriamo sul presente raccogliamo i frutti nel futuro. I giovani sono il futuro ed è per questo che ora è il futuro. Tutti i partecipanti hanno abbracciato l’abbraccio simbolico di Amma, e così, come le sue braccia aperte, le porte di AYUDH saranno sempre aperte a loro”.