È dando che si riceve

L’importanza di utilizzare un approccio spirituale nel controllo del riscaldamento globale.

• 27 luglio 2020
[Questo video è un estratto del messaggio di Amma per Convegno per la Consapevolezza sul Clima di Parigi organizzato dal delegato speciale del presidente francese François Hollande.]

[Amma ha sottolineato l’importanza di utilizzare un approccio spirituale nel tenere sotto controllo il riscaldamento globale, avvertendo tutti i Paesi del mondo sugli effetti dannosi delle continue azioni umane contrarie alla natura.]

“Una parola gentile, uno sguardo pieno d’amore e piccoli gesti possono contribuire a rendere il mondo un posto migliore. È giunta l’ora che le persone, le comunità, e i Paesi cambino il modo di pensare e agire, diversamente che nell’ottica dell’“Io e mio”.
“Dobbiamo realizzare che il riscaldamento globale, la perturbazione dei cicli stagionali e i disastri naturali che hanno luogo con crescente frequenza sono un potente monito dell’Onnipotente per farci riflettere sul nostro comportamento, per farci unire ed agire responsabilmente. Dobbiamo sviluppare la gratitudine. Siamo in debito con questo modo e tutte le sue creature per averci allevati e nutriti. Questa Terra, la Natura sono le nostre madri. Non dobbiamo mai scordare che siamo in debito con le nostre madri.

“Non dobbiamo fare i sordi di fronte alle richieste di aiuto dei nostri fratelli e sorelle sofferenti. Dobbiamo fare qualsiasi cosa rientri nelle nostre capacità per aiutarli e consolarli. Non abbiamo bisogno di molto denaro o posizione sociale per aiutare i bisognosi. Una parola gentile, uno sguardo pieno d’amore e gesti di aiuto possono già rendere più felici le nostre vite. Ciò che determina il valore della nostra esistenza non è ciò che abbiamo guadagnato ma ciò che abbiamo dato. Offrendo un attimo di consolazione a una persona, la nostra vita risulterà molto più benedetta per questo.
“Il prossimo istante non è nelle nostre mani. Per chiudere la bocca dopo aver sbadigliato abbiamo bisogno del benestare della forza deputata all’apertura e alla chiusura della bocca. Tutti quelli che si vantano indebitamente di saper fare qualcosa devono ricordarselo bene ed essere grati al potere divino che sta dietro alle loro facoltà. In quest’ottica, possono divenire meritevoli della grazia divina. Possa la grazia divina benedire tutti. Questa è la preghiera di Amma al Supremo”.

TAGS: