“La preghiera è un passo potente verso Dio”
Amma

Spesso le persone ci chiamano o ci scrivono per condividere circostanze dolorose: la malattia o la perdita di un genitore, di un amico, o altre situazioni di vita difficili.
Possiamo accompagnare queste persone nei momenti critici attraverso la preghiera, mettendo un’”intenzione” durante l’archana (l’invocazione dei 1000 nomi della Madre Divina) che recitiamo online ogni settimana dalle ore 19:00 alle ore 20:00.
Prima della recita dell’archana leggiamo le intenzioni di preghiera che ci sono arrivate e dedichiamo la pratica spirituale dell’archana alla felicità e alla pace di tutti, e in particolare per aiutare le persone menzionate nelle intenzioni di preghiera.
Sarà quindi un momento in cui ci riuniamo per praticare e per pregare insieme.
Se desiderate unirvi a queste preghiere, vi aspettiamo per l’archana online del mercoledì: saremo così più numerosi per pregare, e questa è un’azione che ci riunirà insieme al servizio del mondo.
IL SIGNIFICATO DI QUESTE INTENZIONI DI PREGHIERA
Queste preghiere sono un aiuto per sostenere le persone in difficoltà, affinché non si sentano sole e che sappiano che stiamo pregando per loro. Preghiamo che possano accettare ciò che non possono cambiare, che possano trovare la forza interiore, il coraggio di affrontare la situazione difficile e di mettere in atto ciò che possono fare per cambiare ciò che può essere cambiato.
Queste non sono preghiere per far sparire gli ostacoli che affrontiamo lungo il cammino. La vita è fatta di “alti e bassi”, questa è la natura stessa della vita, ci dice Amma. Il cammino spirituale è aprirsi pienamente alla vita, sostenuti e aiutati dagli insegnamenti dei Mahatma, di Amma, e dalla comunità di fratelli e sorelle.
Quindi queste non sono a priori preghiere per la guarigione, per i miracoli, o perché “tutto vada bene”. Comprendiamo queste richieste e possiamo accettarle nella misura in cui alimentano la nostra connessione con il “Sé Supremo” in un atteggiamento di apertura e accettazione, utilizzando la preghiera come mezzo per trovare forza e coraggio in quello che dobbiamo affrontare nella vita.
COME FORMULARE UN’INTENZIONE DI PREGHIERA
Scriveteci indicando il nome e/o cognome (o l’iniziale) della persona a cui volete dedicare l’intenzione di preghiera e indicateci il problema senza dare troppi dettagli (in 2 o 3 righe al massimo), rispettando il significato delle intenzioni di preghiera spiegato qui sopra.

Prendetevi del tempo per preparare la vostra intenzione di preghiera e quando avete il testo pronto, potete inviarlo a:
Francesco – cell 3881073970

I volontari che organizzano l’archana e le intenzioni di preghiera leggono il testo di ogni intenzione ma, se lo considerano troppo lungo o da rivedere, possono modificarlo in modo che corrisponda a quanto scritto sopra.
Nota: le persone che fanno questo seva hanno solo il compito di ricevere e trasmettere queste intenzioni rispettando il quadro sopra esposto e ci mettono tutto il loro cuore. Per favore, rispettate il loro tempo e i loro limiti.
È un atto d’amore pregare per chi ne ha bisogno, e l’essere attenti gli uni agli altri attraverso la preghiera, come membri della stessa famiglia, è una grande opportunità che Amma ci dona.