Detergente per piatti a base di noci lavanti

Preparazione e utilizzo del detergente naturale per i piatti a base di noci lavanti

DOSI:
1 volume di noci lavanti e 4/5 volumi di acqua

PREPARAZIONE:
Mettere a bollire per circa un’ora le noci e l’acqua.
Aggiungere mezzo limone con la buccia per ogni litro di acqua impiegata.
Frullare il tutto il più finemente possibile usando il minipimer o un frullatore.
Riportare a ebollizione.
Setacciare il tutto a caldo con colapasta e passa verdura.
Si ottiene in questo modo un composto cremoso molto concentrato.

USO
Versare il composto in un contenitore per detersivi e applicarlo direttamente sulla spugnetta per lavare piatti e stoviglie. Questo detersivo ha grande capacità di estrarre i grassi e lo sporco.
Meglio non diluire il composto ulteriormente: perderebbe le sue proprietà detergenti.

USO DEGLI SCARTI:
Le fibre residue che rimangono nel setaccio contengono ancora saponina ed è possibile utilizzarle mettendole in un sacchetto di cotone e usandolo direttamente sui piatti come fosse una spugna. Usate questa spugna per cose poco sporche, si conserverà più a lungo.
Dalla frullatura otterrete anche una schiuma compatta che ovviamente lava e sgrassa.

ACQUA USATA NEL LAVAGGIO:
Questo composto è totalmente organico, quindi può essere disperso nell’ambiente senza alcun danno. E’ ideale per lavare i piatti all’aperto, in campeggio, per chi utilizza fosse biologiche a dispersione. La risciacquatura può essere usata come fertilizzante per innaffiature periodiche.

CONSERVAZIONE
Essendo il composto totalmente organico deperisce velocemente. Conservazione media 7/8 giorni. Tenerlo in frigorifero aiuta. E’ molto pratico congelarlo in freezer in bottigliette piccole (non riempitele completamente) e scongelarlo mano a mano che si consuma.

CONSIGLI:
-Per preservare le lame dei vostri frullatori cercate i semi nascosti nelle noci. Questi vengono scartati durante l’essiccazione ma ne resta sempre qualcuno. Sono molto duri e non si spaccano facilmente. Se i semi sono integri potete piantarli!
-Se avete bisogno del detersivo non concentrato (più adatto per lavaggi delicati come vetri, uso personale, pavimenti, gioielli), potete prenderlo prima di frullare dopo 45 minuti di bollitura, aggiungete la stessa quantità di acqua e fate bollire altri 15 minuti.
-Aggiungere 1-2 gocce di olio essenziale di limone o di Tea Tree: grazie alle loro proprietà antibatteriche prolungano la conservazione.

LAVASTOVIGLIE (attenzione)
Bisogna filtrare molto bene il composto per esempio con passino da brodo o un setaccio. In ogni caso controllate bene i filtri e gli ugelli dopo qualche lavaggio.