volontariato disabili

Utile a chi è più bisognoso

Padova, Italia – Agosto 2008

Con il suo esempio, Amma ha ispirato moltissime persone a dare al mondo in ogni modo possibile. Alcune contribuiscono offrendo le loro risorse finanziarie, altre impegnandosi nei progetti umanitari e nelle istituzioni di Amma, In questo modo, ne traggono beneficio sia il mondo sia i volontari la cui mente è purificata dalle loro azioni disinteressate.

 

volontariato disabiliCamilla, una giovane donna di 24 anni di Padova, è una di queste persone. Camilla ha trascorso buona parte delle due più recenti estati infilando grani di legno di rosa per realizzare le mala (rosari) che andranno vendute durante il prossimo tour europeo di Amma. Tutto il denaro ricavato, naturalmente, andrà alle opere umanitarie di Amma.

 

Ciò che rende Camilla diversa dalle altre migliaia di volontari è che è affetta da tetra paresi spastica e non è in grado di controllare i suoi arti e le sue mani, pur essendo certamente in grado di controllare la sua determinazione di fare qualcosa per aiutare chi è più bisognoso di lei.

 

Con la supervisione di sua madre e di due care amiche, ha svolto il suo compito con cura e attenzione.

Come dice Amma: “La persona che offre una ghirlanda di fiori al Signore è la prima a goderne il profumo”. Certamente i poveri e i bisognosi si avvantaggeranno in futuro del servizio di Camilla. Per lei il beneficio è stato immediato: un liberante senso di scopo e di utilità.

 

Nella bellezza dell’abbraccio di Amma, perfino chi soffre è ispirato ad asciugare le lacrime dei suoi simili.