Kochi: Che cosa contraddistingue una persona veramente “grande”?

Kochi, Kerala, 16-17 marzo – Tour Indiano 2019

Kochi è stata immersa in un festoso clima durante i programmi del Bramhasthanam di Amma. Arrivata alle 18,40 da Palakkad, il 15 marzo, Amma ha ricevuto il benvenuto con i canti vedici degli studenti del Tantra Vidyapeetham, con il Lalita Sahasranamam degli studenti dell’Amrita Vishwa Vidyapeetham e con i bhajan dei volontari. Affacciandosi sulla folla da un porticato, ha fatto piovere petali di fiori sulle migliaia di persone accorse per celebrare il suo arrivo per i due giorni di festeggiamenti a Ernakulam. Amma ha servito la cena a tutti i presenti, compreso il gruppo del tour e i volontari locali, e quindi li ha guidati nella meditazione e nei bhajan.
Il primo giorno è iniziato con un programma aperto al pubblico. Tra gli ospiti sul palco il giudice PR Raman, Ombudsman, del comitato Devaswom, ha detto che il servizio che Amma compie è quello di risollevare tante persone che vengono a trovarla. Il giudice Mohandas della Commissione sui diritti umani ha dichiarato che il progetto di acqua potabile pulita di Amma affronta una delle necessità fondamentali dell’umanità, e ha chiesto ai presenti di seguire il suo esempio e le sue sagge indicazioni. Sotto l’egida del progetto Jivamritam per l’acqua potabile pulita, sono state aggiunte 3 ulteriori unità nelle comunità dell’area di Ernakulam. Sono state date a 50 persone che vivono nei pressi dell’Ospedale Amrita delle carte della salute, ‘Health Care Cards’, grazie alle quali i possessori possono vantare sussidi per i trattamenti dell’ospedale. Ogni giorno, Amma ha poi condotto satsang, bhajan e meditazione prima di iniziare il darshan.
Il secondo giorno del programma, il 17, è iniziato anche con un evento pubblico e ospiti sul palco tra cui Salim Kumar, attore del Kerala, che ha paragonato i suoi ripetuti incontri con Amma come pieno di felicità e ha raccontato di come Amma lo abbia aiutato nei momenti di malattia e difficoltà personale. Era presente sul palco come ospite, l’avvocato Govind K Bharathan, membro anziano del Central Government Standing Counsel alla Corte Suprema, che ha parlato del suo primo incontro con Amma 35 anni fa.
Durante il programma pubblico, Amma ha distribuito piante ai giovani membri di AYUDH alla luce della campagna oggi attiva, intitolata “Nalpamaram Natinnu Nalvaram”. L’AIMS Kochi, ramo dell’ AYUDH India, ha iniziato la campagna “Swastha” di sensibilizzazione contro l’abuso di stupefacenti, dedicata agli studenti e ai loro genitori. Amma durante il programma pubblico ha anche benedetto il progetto “Jeeva jalattinnu oru maṇpātraṁ” per fornire acqua agli uccelli su piatti di terracotta durante la stagione calda.
Per l’occasione, rivolgendosi alla folla numerosissima, assembratasi nonostante il caldo cocente, Amma ha detto: “Normalmente consideriamo ‘grande’ o ‘di successo’ una persona che dispone di una grande casa, ricchezza, fama e potere. Tutto questo però può scomparire in ogni momento. All’opposto, una persona che ha perso tutto potrebbe improvvisamente riavere tutto indietro in un battito di ciglia.  In realtà, niente di tutto ciò ci rende grandi. Quel che davvero importa è quanto siamo riusciti ad influenzare positivamente gli altri grazie ai nostri pensieri, parole e azioni. In quante persone abbiamo piantato i semi della bontà? Quante vite sono state arricchite dal nostro amore e dalla nostra compassione? La nostra saggezza e capacità di discernimento hanno illuminato di buon senso la vita altrui? Sono queste le caratteristiche tipiche di una ‘grande’ persona e sono tutte qualità interiori e non esteriori; sono tutti elementi del nostro vero Sé, che è la nostra vera natura e non potrà mai essere annientata. Tutto il resto nella creazione può essere distrutto. Tutto il resto oggi ci può essere e domani sparire o trasformarsi in qualcos’altro”.
Un gruppo di giovani studenti di AIDA (Istituto Amrita per persone differentemente abili) ha commosso tutti con la propria armoniosa e delicata danza. Gli studenti dell’Amrita Vishwa Vidyapeetham e dell’Amrita Vidyalayam si sono cimentati in numerose danze e musiche mentre Amma dava il darshan.
Alle 3,30 del mattino del giorno successivo, quando Amma si è alzata sul palco, il canto di “Mata Rani Ki” del pubblico esultante ha ricordato che era giunto il lieto fine della seconda parte del tour di Amma iniziato a Mysore il 18 febbraio.