Brombachtal: Mettere il futuro nelle mani delle nuove generazioni

Brombachtal, Francoforte, Germania, 11-13 ottobre – Tour Europeo 2019

Il tour europeo è iniziato alla grande con un programma di tre giorni al Centro Mata Amritanandamayi in Germania, dove Amma è stata accolta da un doppio arcobaleno che si è stagliato nel cielo appena lei ha messo piede sul suolo europeo, all’arrivo dall’India. Sono giunte persone da tutta la Germania e da tutta l’Europa per incontrarla. Ad accoglierla erano presenti Sandra Funken, parlamentare dello Stato federato di Hessen, Pratibha Parkar, console generale dell’India e Willi Kredel, sindaco di Brombachtal. Nel suo discorso, il sindaco Kredel ha affermato: “Tutto questo avviene grazie ad Amma, una donna eccezionale che ha dedicato tutta la sua vita a risollevare i poveri e i bisognosi e ad alleviare le sofferenze mentali e fisiche delle persone. Cara Amma, siamo orgogliosi e contenti che Lei venga a farci visita ogni anno”. Nel luglio 2019, trecento membri di Ayudh Europa hanno partecipato a un dialogo con importanti esponenti politici, tra i quali figuravano anche parlamentari tedeschi ed europei. L’incontro si intitolava “Simposio sulla Diversità in Europa”, patrocinato dall’Unione Europea, dall’UNESCO e dallo Stato federato di Hessen. I risultati di questo dialogo sono stati esposti nella Dichiarazione sulla Diversità Culturale, presentata nell’agosto 2019 alla Conferenza Mondiale della Gioventù UNESCO a Nuova Delhi.
Sandra Funken ha condiviso questa riflessione riguardo alla Dichiarazione: “Ogni giorno dobbiamo ascoltare notizie di guerra, violenza, odio. Mi sento grata che ci sia qualcuno come Amma che, con la sua forte personalità e presenza, ispira le persone a vivere una vita di amore incondizionato e servizio all’umanità. Specialmente con l’organizzazione di giovani Ayudh, Lei sta dando un grande esempio, poiché ha realizzato che uno dei nostri compiti fondamentali è preparare le giovani generazioni a questo mondo sempre più complesso e trasmettere loro principi di amore e speranza… “Ho studiato molto attentamente le raccomandazioni della Dichiarazione sulla Diversità Culturale. I suggerimenti concreti, che i giovani hanno presentato a noi politici, sono buoni, anzi, molto buoni. Credo che questa gioventù porti una luce nel mondo, che a volte sembra un po’ buio, ecco perché sostengo l’opera di Amma e la sua organizzazione giovanile Ayudh. Concorderete sicuramente che la Germania, l’Europa e il mondo hanno bisogno di giovani ricchi di compassione, tolleranza e di buona volontà per affrontare i cambiamenti del futuro con responsabilità globale. “Vale la pena ascoltare questi giovani e assimilare le loro parole nel nostro lavoro quotidiano… Siamo orgogliosi di avere Amma qui. Amma ci ricorda, ogni giorno, la situazione critica di Madre Natura e come sia nostro dovere fare la nostra parte per ricreare la perduta armonia tra l’umanità e la natura. Come lei dice: ‘La Natura è una madre e un padre per noi, è tutto. Ha sempre avuto solo amore e compassione per noi. Noi, al contrario, l’abbiamo solo calpestata e le abbiamo tirato un calcio in petto. Ora questa nostra Madre amorevole si è ammalata e si sta esaurendo’”.
Per incoraggiare i giovani e il pubblico a rendere più profondo il proprio impegno a prendersi cura della natura e proteggerla, Amma ha distribuito ai membri di Ayudh Europa 15 alberelli che verranno piantati vicino al centro M.A. in Germania. La folla ha applaudito fragorosamente nel vedere i giovani ricevere le pianticelle da Amma: è stato come se Lei avesse affidato il futuro del pianeta nelle loro mani…le mani a cui appartiene.