Amritapuri,  24 – 31 dicembre 2017

AYUDH India ha organizzato due summit di formazione a livello nazionale ad Amritapuri, dal 24 al 31 dicembre: il primo, chiamato “Leaders Training Summit” (corso di formazione per leader), si è svolto dal 24 al 27 dicembre ed era dedicato ai giovani tra i 15 e i 30 anni, mentre il secondo, intitolato “Mentors Training Summit” (corso di formazione per mentori), si è tenuto dal 28 al 31 dicembre ed era rivolto agli adulti di età compresa tra i 30 e i 50 anni.
Con lo slogan “Impariamo ad amare, donare e perdonare”, i summit hanno visto la partecipazione di più di 600 aspiranti leader e mentori provenienti da 22 stati dell’India e dai più svariati ambiti culturali e professionali.
Durante la cerimonia inaugurale, giovani volontari AYUDH con indosso abiti tricolore hanno dato il benvenuto ad Amma sul palco  sventolando le bandiere dell’India e della pace lungo tutto il percorso che conduce dall’ingresso della sala principale al palco. Nel suo discorso inaugurale, Swami Amritaswarupananda Puri ha detto: “Per raggiungere il vero successo nella vita, è fondamentale essere sinceri verso se stessi.”
Ai summit hanno preso parte diverse personalità di spicco dell’India, oltre a vari monaci del Mata Amritanandamayi Math e ricercatori dell’università Amrita. I summit, incentrati sugli insegnamenti di Amma, hanno dato la possibilità ai partecipanti di trascorrere del tempo con lei, di imparare a meditare e a praticare lo yoga e di celebrare il Natale e il Capodanno con Amma. Tutti i partecipanti hanno anche avuto la fortuna di ricevere il darshan e la benedizione di Amma.
Tra i momenti salienti dei summit ci sono state anche le esibizioni dei musicisti Rahul Raj, Palakkad Sriram e del gruppo Maati Baani. I partecipanti hanno preso parte a divertenti attività volte allo sviluppo delle relazioni interpersonali, della personalità e dei metodi di apprendimento, attività che hanno insegnato loro le capacità e i metodi necessari per la leadership. La parte migliore del summit è stata una sessione di domande e risposte con Amma, in cui i partecipanti hanno avuto la possibilità di interagire direttamente con lei.
Durante il summit per mentori si sono svolti incontri guidati da esperti in diversi ambiti, i quali hanno offerto ai partecipanti la possibilità di affinare le loro capacità di guidare i giovani, di meditare e di comunicare in modo efficace. I partecipanti, provenienti da vari percorsi di vita, dagli scienziati agli insegnanti agli ingegneri, sono rimasti sbalorditi nel vedere come sottili cambiamenti nel modo di interpretare le situazioni potessero portare a enormi miglioramenti nella loro vita.
Molti partecipanti hanno preso parte anche ad una prova di arrampicata, che ha consentito loro di comprendere quanto sia utile e benefico superare i propri limiti e le proprie paure, così da diventare dei validi modelli per le nuove generazioni.
Un giovane partecipante al Leaders Training Summit ha così commentato la sua esperienza: “Questo summit ha profondamente trasformato la mia vita e mi ha reso migliore sia come cittadino che come persona. Ringrazio l’AYUDH per questa bellissima esperienza.”, mentre un altro partecipante ha detto: “Incontri di questo tipo possono sicuramente formare nuovi leader tra i giovani della nostra nazione.”
A testimonianza del fatto che questi summit rappresentassero per i partecipanti solo l’inizio di un percorso, i giovani AYUDH hanno fatto la promessa di impegnarsi nell’onorare i principi della spiritualità indiana  (Sanatana Dharma) nella loro vita e nel servire la nazione e Madre Natura nel miglior modo possibile, promessa che ha toccato profondamente i presenti.
L’AYUDH è attiva da più di 30 anni in India e i summit sono stati un’opportunità per riunire i volontari provenienti da tutta l’India, così da permettere loro di interagire e di scambiarsi le idee. Questo ha consentito di avviare quel processo di abbattimento della barriere culturali e sociali esistenti tra i giovani, processo che porterà alla creazione di solide fondamenta per un mondo migliore.