Il Giorno – Varese: Varese, trecento nuovi alberi al Campo dei Fiori

di LORENZO CRESPI

Varese, 1 novembre 2019 – Volontari al lavoro per tutelare la biodiversità del Campo dei Fiori. Per le giornate di domani e domenica la Società astronomica Schiaparelli ha organizzato un intervento di ripiantumazione, che punta a dare nuova linfa alle aree colpite dal grave incendio del 2017 e in quelle degradate dal collasso dell’abetaia.
Un’iniziativa che segue altri momenti analoghi che si sono ripetuti nel corso degli ultimi mesi, coinvolgendo gli studenti con i progetti di alternanza scuola-lavoro o le scuole di specifica formazione professionale. Opere che si sono svolte nell’ambito di un progetto di rimboschimento, sviluppato sulle indicazioni del Parco del Campo dei Fiori. A oggi è stato messo a dimora un migliaio di nuove piante. In questo fine settimana si aggiungeranno circa 300 piantine, e i protagonisti saranno i giovani e giovanissimi. A fianco della società astronomica infatti saranno impegnati i ragazzi di varie associazioni locali. Ci saranno innanzitutto gli attivisti di Fridays for Future Varese, il movimento nato sulla scorta delle proteste ambientaliste promosse da Greta Thunberg. Una realtà che in città sta coinvolgendo tanti studenti e lavoratori, che hanno organizzato fin qui tre manifestazioni in occasione degli scioperi globali contro il cambiamento climatico.
Con la partecipazione a questo weekend vogliono cogliere l’invito di Greta a non limitarsi a manifestare ma a impegnarsi in azioni concrete. Al loro fianco ci saranno anche i membri di Ayudh Europe, un’organizzazione internazionale attiva nel settore giovanile in collaborazione con i progetti Erasmus e Unesco. E infine l’associazione Sukyo-Mahikari, animatrice della Fondazione Cuore Verde, una realtà impegnata nella realizzazione di uno dei più grandi progetti di rimboschimento in corso nell’Africa sub-sahariana, dall’Etiopia al Senegal. Con l’intervento di questo fine settimana si vuole preservare proprio quella biodiversità che fin dagli anni Cinquanta ha visto protagonista il Campo dei Fiori, grazie al sogno di Salvatore Furia. Negli anni decine di volontari hanno animato e protetto la montagna con attività didattiche e divulgative. Un percorso che continua ora con l’impegno dei giovani, a cui ha voluto dare il suo sostegno l’agronomo varesino, nonché vicesindaco, Daniele Zanzi. “Questi ragazzi sono davvero ammirevoli e vanno incoraggiati anche con gesti concreti – spiega Zanzi –. Per questo mi sono offerto di aiutarli donando 100 piante tra faggi e frassini insieme a strumenti per favorirne la crescita”. Prodotti come “dischi pacciamanti” e “ritentori idrici”, per aiutare le piantine a sopravvivere in un terreno insterilito dagli incendi, in modo che possano attecchire in maniera vigorosa.

Fonte: IL GIORNO – Varese