RITIRO RESIDENZIALE SHIVARATRI – Spinello di S. Sofia (Forlì), 1-2-3 marzo 2019

Sportilia – Località Spinello di Santa Sofia (Forlì), 1-2-3 Marzo 2019: 

“Il desiderio è la causa della sofferenza. Nei campi crematori il corpo con tutti i suoi desideri materiali viene ridotto in cenere. Ed è lì, dove i desideri sono assenti e non c’è la consapevolezza corporea, che il Signore Shiva danza in beatitudine. Questo è il motivo per cui viene chiamato colui che risiede nei campi crematori. Questo non sta a significare che la beatitudine viene a noi solo dopo la morte. Tutto è dentro di noi. Noi e l’universo siamo uno. Siamo automaticamente colmi di beatitudine quando nel fuoco della Consapevolezza del Sé l’attaccamento al corpo muore.” – Amma

Il ritiro residenziale avviene nella ricorrenza della festività di Shivaratri le cui origini hanno radici nella tradizione indiana.
Shivaratri è un momento propizio per la meditazione e la preghiera.
Durante questo ritiro sarà presente la Brahmacharini Amritapriya che terrà dei Satsang (discorsi spirituali) e una Puja, cerimonia per la pace. Le cerimonie per la pace/Puja vengono eseguite per mantenerci in armonia con le forze che agiscono nel cosmo, aiutandoci a rimuovere e superare i dolori della vita e supportandoci nel realizzare progressi spirituali. Queste cerimonie non solo donano benefici alle persone che vi partecipano, ma influenzano positivamente anche la società e la natura. Il ricavato delle puja va a sostenere interamente i progetti caritatevoli di Embracing The World. La puja che verrà realizzata in questa occasione si chiama: Bhagavati Seva Puja, una puja per la Pace nel Mondo e per Madre Natura. Le Puja possono essere richieste per noi stessi o per i nostri cari ed è possibile richiederle anche se non si partecipa alla cerimonia.
Brahmacharini Amritapriya ha studiato presso l’Ecole Normale Supérieure di Lettere e Scienze Umanitarie di Fontenay, professoressa di tedesco associata presso  l’Università della Sorbonne e di Nanterre, incontra Amma nel 1988. Si trasferisce nel 1990 all’Ashram in India, dove si occupa della pubblicazione dei libri in francese e della rivista Matruvani sin dall’inizio della sua diffusione in Europa nel 1993. Traduce i discorsi di Amma per i visitatori francesi ad Amritapuri. Insegna la meditazione IAM e l’Amritayoga. Fa parte del Consiglio di Amministrazione dei centri di Pontguoin e di Lou Paradou.
Il ritiro residenziale inizierà il venerdì pomeriggio con l’arrivo e la registrazione a partire dalle ore 17.00 e si concluderà nel primo pomeriggio della domenica.
Durante il ritiro, si terranno vari laboratori coinvolgendo i partecipanti all’esperienza diretta.

Il laboratorio di danze sacre: “La danza è vita e la vita è una danza”.

La dott.ssa Albinca Pesek condurrà il laboratorio.
Albinka ha iniziato la sua carriera accademica  all’Accademia di musica di Lubiana, dove si è laureata presso il Dipartimento di Educazione musicale e alla Facoltà di Lettere presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione. Dopo cinque anni come assistente all’Accademia di Musica di Lubiana, è entrata a far parte della Facoltà di Scienze della Formazione a Maribor, dove insegna didattica dell’educazione musicale da oltre vent’anni.
Il laboratorio si concentrerà sull’armonia delle danze sacre, che ci permette di entrare in contatto gli uni con gli altri e rafforza i nostri legami con la Madre Terra e l’intero Universo. Le musiche utilizzate per le danze e le coreografie provengono da diverse parti del mondo, ma tutte condividono lo stesso messaggio: unirsi all’Amore e alla Luce e trovare la strada verso l’Uno. Le danze sono molto semplici: possono partecipare tutti, anche chi non ha nessuna esperienza di danza.

Il laboratorio di “Teatro della Tenerezza”, facilitato da Antonio Graziano.

Antonio è Biologo, Insegnante ed Educatore Teatrale. Ha trascorso gli ultimi 20 anni vivendo tra America Latina ed Europa. Ha collaborato con Organizzazioni internazionali, Ong, Governi ed organizzazioni di base in differenti progetti di educazione e di cooperazione internazionale su tematiche legate al volontariato, alla sostenibilità ambientale, alla lotta alla povertà e alla gestione dei conflitti. Tutt’ora dedica il suo lavoro a dare voce ai senza voce a chi è reso invisibile dalla nostra società.
Nel 2015 ha creato il Teatro della Tenerezza nella convinzione che Ogni conflitto presente nel mondo nasce da un conflitto nel nostro Cuore e che bisogna trovare la Pace dentro di noi per costruire la Pace nel mondo!
Il Laboratorio sarà basato sulla condivisione di semplici giochi ed esercizi teatrali, finalizzati a ri-scoprire la creatività presente dentro ciascuno di noi, nella convinzione che tutti siamo Arte! L’esperienza dona l’occasione di esplorare quali conflitti sono presenti ed osservare, grazie al teatro, la maniera con cui li gestiamo nella vita quotidiana.

Il laboratorio Bhajan, in cui ci si potrà imparare, sperimentare la giusta attitudine al canto, si lavorerà sulla pronuncia e le intonazioni. Il Bhajan studiato verrà poi offerto durante la Cerimonia della Puja.
Ed inoltre in questo Ritiro abbiamo la grande fortuna di poter partecipare anche all’allestimento della Bhagavati Seva Puja. Nella preparazione della Puja, c’è un meraviglioso lavoro artistico spirituale, da eseguire con cura e attitudine meditativa. La ritualità vissuta nella presenza del qui ed ora è meditazione
Durante il ritiro sono previsti momenti di condivisione, di meditazione e avremo la possibilità di sperimentare il servizio disinteressato collaborando all’organizzazione del ritiro.
Saranno presenti tavoli informativi e con i prodotti dell’ashram (Centro di Amma in India) e di Greenfriends (il ramo verde dell’associazione).Con i vostri acquisti sosterrete le opere caritatevoli di Amma.

COSTI DI PARTECIPAZIONE

Il Ritiro Residenziale è interamente organizzato grazie al servizio offerto dai volontari e al supporto di ogni partecipante. Ogni attività, workshop o laboratori proposti durante il soggiorno sono offerti gratuitamente

Viene richiesto un contributo ​a persona per coprire le spese vive​,​​ ​di ​vitto e alloggio, da versare al momento dell’arrivo oppure tramite bonifico bancario o versamento postale.
Tutti i partecipanti al ritiro residenziale potranno assistere alla Puja, tuttavia, per chi desidera riceverne i benefici specifici è necessaria l’iscrizione individuale e il versamento del contributo specifico.

COSA PORTARE

Il pernottamento è in camere femminili e maschili, da quattro letti, con bagno. La biancheria da notte e da bagno non è inclusa.
Il menù sarà vegetariano e biologico, se avete particolari necessità vi preghiamo di segnalarcelo per potervi aiutare.
All’atto dell’iscrizione riceverete tutte le informazioni utili.

LUOGO DEL RITIRO E COME ARRIVARE

Il ritiro si terrà a presso Sportilia, centro sportivo polivalente immerso nel verde dell’appennino Tosco Romagnolo a pochi Km da Forlì. E’ raggiungibile per mezzo dell’autostrada A14, (uscita di Cesena nord) oppure dalla superstrada E45, uscita S. Piero in Bagno.
Indirizzo: Sportilia,167 – Località Spinello – Santa Sofia – 47018 Forlì

V’informiamo che per motivi organizzativi le Iscrizioni sono concluse!

PER INFORMAZIONI RELATIVE AL RITIRO RESIDENZIALE:
Barbara: 3480007492 – Nives ed Eugenia  ritiri.ammaitalia@gmail.com

PER INFORMAZIONI RELATIVE ALLA CERIMONIA PER LA PACE/PUJA:
Dianora: 3735241885 – infopujaitalia@gmail.com

ritiro Shivaratri2019

RITIRO RESIDENZIALE SHIVARATRI – Spinello di S. Sofia (Forlì), 1-2-3 marzo 2019

Sportilia – Località Spinello di Santa Sofia (Forlì), 1-2-3 Marzo 2019: 

“Il desiderio è la causa della sofferenza. Nei campi crematori il corpo con tutti i suoi desideri materiali viene ridotto in cenere. Ed è lì, dove i desideri sono assenti e non c’è la consapevolezza corporea, che il Signore Shiva danza in beatitudine. Questo è il motivo per cui viene chiamato colui che risiede nei campi crematori. Questo non sta a significare che la beatitudine viene a noi solo dopo la morte. Tutto è dentro di noi. Noi e l’universo siamo uno. Siamo automaticamente colmi di beatitudine quando nel fuoco della Consapevolezza del Sé l’attaccamento al corpo muore.” – Amma

Il ritiro residenziale avviene nella ricorrenza della festività di Shivaratri le cui origini hanno radici nella tradizione indiana.
Shivaratri è un momento propizio per la meditazione e la preghiera.
Durante questo ritiro sarà presente la Brahmacharini Amritapriya che terrà dei Satsang (discorsi spirituali) e una Puja, cerimonia per la pace. Le cerimonie per la pace/Puja vengono eseguite per mantenerci in armonia con le forze che agiscono nel cosmo, aiutandoci a rimuovere e superare i dolori della vita e supportandoci nel realizzare progressi spirituali. Queste cerimonie non solo donano benefici alle persone che vi partecipano, ma influenzano positivamente anche la società e la natura. Il ricavato delle puja va a sostenere interamente i progetti caritatevoli di Embracing The World. La puja che verrà realizzata in questa occasione si chiama: Bhagavati Seva Puja, una puja per la Pace nel Mondo e per Madre Natura. Le Puja possono essere richieste per noi stessi o per i nostri cari ed è possibile richiederle anche se non si partecipa alla cerimonia.
Brahmacharini Amritapriya ha studiato presso l’Ecole Normale Supérieure di Lettere e Scienze Umanitarie di Fontenay, professoressa di tedesco associata presso  l’Università della Sorbonne e di Nanterre, incontra Amma nel 1988. Si trasferisce nel 1990 all’Ashram in India, dove si occupa della pubblicazione dei libri in francese e della rivista Matruvani sin dall’inizio della sua diffusione in Europa nel 1993. Traduce i discorsi di Amma per i visitatori francesi ad Amritapuri. Insegna la meditazione IAM e l’Amritayoga. Fa parte del Consiglio di Amministrazione dei centri di Pontguoin e di Lou Paradou.
Il ritiro residenziale inizierà il venerdì pomeriggio con l’arrivo e la registrazione a partire dalle ore 17.00 e si concluderà nel primo pomeriggio della domenica.
Durante il ritiro, si terranno vari laboratori coinvolgendo i partecipanti all’esperienza diretta.

Il laboratorio di danze sacre: “La danza è vita e la vita è una danza”.

La dott.ssa Albinca Pesek condurrà il laboratorio.
Albinka ha iniziato la sua carriera accademica  all’Accademia di musica di Lubiana, dove si è laureata presso il Dipartimento di Educazione musicale e alla Facoltà di Lettere presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione. Dopo cinque anni come assistente all’Accademia di Musica di Lubiana, è entrata a far parte della Facoltà di Scienze della Formazione a Maribor, dove insegna didattica dell’educazione musicale da oltre vent’anni.
Il laboratorio si concentrerà sull’armonia delle danze sacre, che ci permette di entrare in contatto gli uni con gli altri e rafforza i nostri legami con la Madre Terra e l’intero Universo. Le musiche utilizzate per le danze e le coreografie provengono da diverse parti del mondo, ma tutte condividono lo stesso messaggio: unirsi all’Amore e alla Luce e trovare la strada verso l’Uno. Le danze sono molto semplici: possono partecipare tutti, anche chi non ha nessuna esperienza di danza.

Il laboratorio di “Teatro della Tenerezza”, facilitato da Antonio Graziano.

Antonio è Biologo, Insegnante ed Educatore Teatrale. Ha trascorso gli ultimi 20 anni vivendo tra America Latina ed Europa. Ha collaborato con Organizzazioni internazionali, Ong, Governi ed organizzazioni di base in differenti progetti di educazione e di cooperazione internazionale su tematiche legate al volontariato, alla sostenibilità ambientale, alla lotta alla povertà e alla gestione dei conflitti. Tutt’ora dedica il suo lavoro a dare voce ai senza voce a chi è reso invisibile dalla nostra società.
Nel 2015 ha creato il Teatro della Tenerezza nella convinzione che Ogni conflitto presente nel mondo nasce da un conflitto nel nostro Cuore e che bisogna trovare la Pace dentro di noi per costruire la Pace nel mondo!
Il Laboratorio sarà basato sulla condivisione di semplici giochi ed esercizi teatrali, finalizzati a ri-scoprire la creatività presente dentro ciascuno di noi, nella convinzione che tutti siamo Arte! L’esperienza dona l’occasione di esplorare quali conflitti sono presenti ed osservare, grazie al teatro, la maniera con cui li gestiamo nella vita quotidiana.

Il laboratorio Bhajan, in cui ci si potrà imparare, sperimentare la giusta attitudine al canto, si lavorerà sulla pronuncia e le intonazioni. Il Bhajan studiato verrà poi offerto durante la Cerimonia della Puja.
Ed inoltre in questo Ritiro abbiamo la grande fortuna di poter partecipare anche all’allestimento della Bhagavati Seva Puja. Nella preparazione della Puja, c’è un meraviglioso lavoro artistico spirituale, da eseguire con cura e attitudine meditativa. La ritualità vissuta nella presenza del qui ed ora è meditazione
Durante il ritiro sono previsti momenti di condivisione, di meditazione e avremo la possibilità di sperimentare il servizio disinteressato collaborando all’organizzazione del ritiro.
Saranno presenti tavoli informativi e con i prodotti dell’ashram (Centro di Amma in India) e di Greenfriends (il ramo verde dell’associazione).Con i vostri acquisti sosterrete le opere caritatevoli di Amma.

COSTI DI PARTECIPAZIONE

Il Ritiro Residenziale è interamente organizzato grazie al servizio offerto dai volontari e al supporto di ogni partecipante. Ogni attività, workshop o laboratori proposti durante il soggiorno sono offerti gratuitamente

Viene richiesto un contributo ​a persona per coprire le spese vive​,​​ ​di ​vitto e alloggio, da versare al momento dell’arrivo oppure tramite bonifico bancario o versamento postale.
Tutti i partecipanti al ritiro residenziale potranno assistere alla Puja, tuttavia, per chi desidera riceverne i benefici specifici è necessaria l’iscrizione individuale e il versamento del contributo specifico.

COSA PORTARE

Il pernottamento è in camere femminili e maschili, da quattro letti, con bagno. La biancheria da notte e da bagno non è inclusa.
Il menù sarà vegetariano e biologico, se avete particolari necessità vi preghiamo di segnalarcelo per potervi aiutare.
All’atto dell’iscrizione riceverete tutte le informazioni utili.

LUOGO DEL RITIRO E COME ARRIVARE

Il ritiro si terrà a presso Sportilia, centro sportivo polivalente immerso nel verde dell’appennino Tosco Romagnolo a pochi Km da Forlì. E’ raggiungibile per mezzo dell’autostrada A14, (uscita di Cesena nord) oppure dalla superstrada E45, uscita S. Piero in Bagno.
Indirizzo: Sportilia,167 – Località Spinello – Santa Sofia – 47018 Forlì

V’informiamo che per motivi organizzativi le Iscrizioni sono concluse.

 

PER INFORMAZIONI RELATIVE AL RITIRO RESIDENZIALE:
Barbara: 3480007492 – Nives ed Eugenia  ritiri.ammaitalia@gmail.com

PER INFORMAZIONI RELATIVE ALLA CERIMONIA PER LA PACE/PUJA:
Dianora: 3735241885 – infopujaitalia@gmail.com

ritiro Shivaratri2019