progrAmma 2019: ricordi ed emozioni

Si è appena concluso il progrAmma 2019, dopo giorni intensi di seva e condivisione che hanno coinvolto l’operosità e l’amore di molti.

A partire da mercoledì 6 novembre l’area intorno MalpensaFiere si è popolata di persone ed emozioni: volontari accorsi da tutto lo stivale hanno iniziato ad animare ogni spazio con i loro grandi sorrisi. Sorrisi che nascono dal ritrovare gli stessi amici dell’anno procedente, dalla certezza di essere parte di qualcosa di grandissimo e bello, e ancora dalla fremente attesa di un evento che, per tutti, è un po’ come il Natale. Un’esperienza che non manca mai di ricoprire ogni partecipante di doni, di scoperte e di esperienze di condivisione che, in tempi così duri, aiutano a unire e rafforzare i rapporti tra le persone.
Malgrado la pioggia, il primo freddo e l’accorciarsi delle giornate, in un tempo che a volte sembra breve e a volte sembra infinito negli spazi della Fiera è nato un piccolo nuovo mondo, un piccolo mondo che sviluppa delle leggi tutte sue, dove la differenza fra giorno e notte non è più così distinta e dove il trascorrere delle ore assume contorni elastici.

E proprio questo piccolo mondo ha accolto Amma alle ore 18 di giovedì 7 novembre, sotto una scrosciante pioggia. Avvolta in una delicata pelliccia ecologica color miele, ha sorriso con amore a tutti i volontari raccolti intorno al suo arrivo. Il tour europeo sta volgendo verso la sua parte finale ed è possibile leggere sul volto dell’intero staff internazionale i segni della stanchezza.
Per tutta la giornata di venerdi la pioggia ha continuato a battere, incessante e ritmata. Quasi un invito a non fermarsi, a non diminuire l’impegno, a continuare con la stessa intensità ogni preparazione. Poi, alle 19, ogni azione si è fermata. I cancelli sono stati chiusi e tutti i sevaiti sono confluiti nella hall del Darshan, per attendere Amma. Il suo arrivo è stato come sempre accompagnato dal crescendo musicale, così intonato al crescendo emozionale. L’esplosione di gioia che ha accompagnato il suo ingresso in sala ha riempito ogni angolo di Malpensa Fiere di gioia e gratitudine, segnando così l’inizio del programma. Amma come sempre ha tenuto un piccolo satsang, ha invitato tutti a meditare con lei e infine, con amore, ha distribuito la cena a tutti i partecipanti, invitando ad aprire i cancelli e ad accogliere i sevaiti in ritardo. Nella sua semplicità, ha offerto l’ennesimo grande messaggio sull’importanza di accogliere, di non chiudersi e di prendersi cura di tutti allo stesso modo. Con il consueto “Buon Appetito!” in italiano, la cena è iniziata, al termine della quale alcuni sono tornati al lavoro, altri sono andati a riposare.
Sabato 9 novembre il programma è iniziato alle 11 di mattina, benché fin dalle prime ore del mattino ci si sia accorti dell’enorme flusso di persone che avrebbe riempito il programma durante tutta la giornata. Dopo quasi una settimana di pioggia, il cielo blu, così pulito da mostrare in lontananza tutto lo splendore e la maestosità delle Alpi, ha accolto l’ingresso di Amma nella Hall, insieme a un’immensa esplosione di gioia e felicità, espressa attraverso uno scrosciante applauso. Dopo la meditazione e una piccola preghiera per la pace, Amma ha dato il via al Darshan. Come un fiume impossibile da fermare, metafora che lei stessa utilizza per descrivere il suo atto di dare l’Abbraccio, Amma ha dispensato abbracci, conforto, compassione e sorrisi a tutti i presenti. Per ore e ore ha continuato a illuminare la sala, con la solita grazia di sempre.
Amma ha ricevuto in serata una visita speciale: Rajae, l’inviata di Striscia La Notizia e conduttrice radiofonica di Radio105, dando vita a un incontro fra due donne speciali che si sono capite senza bisogno di tante parole, ma grazie a sorrisi, mani strette nelle mani e piccoli cenni del capo. La giornata si è conclusa a notte fonda, quando, dato l’ultimo abbraccio, Amma si è sollevata dalla sedia con dolcezza e si è ritirata per riposare.

Domenica 10 novembre il programma ha avuto inizio alle 10, sebbene fino dalle prime luci del mattino una lunga fila di persone avesse animato l’ingresso B di MalpensaFiere. Anche domenica è stata una giornata ricca di emozioni e sorprese, che ha visto la partecipazione di una troupe della Rai per la realizzazione di un servizio che andrà in onda sui Rai Tre nei primi giorni di dicembre ed è culminata nel programma serale, quando Emanuele Antonelli, sindaco di Busto Arsizio, Massimo Citracca, Sindaco di Valfornace e i due registi Giacomo Campiotti e Thomas Torelli hanno voluto omaggiare Amma e darle il benvenuto.
Il sindaco Antonelli, con semplicità e delicatezza, ha ringraziato Amma con tutto il cuore per aiutarlo nel suo lavoro, infondendogli energia con i suoi abbracci. Il sindaco di Valfornace, paese fortemente colpito dal terremoto del 2016, ha simbolicamente ricevuto da Amma le chiavi della nuova sala polivalente che i volontari di Amma Italia hanno realizzato per offrire il proprio sostegno alla comunità. Con grande commozione Citracca ha ringraziato Amma e i volontari e ha sottolineato l’importanza di questo progetto, che ha donato al paese di Valfornace un luogo che sarà strumento fondamentale per la vita di questa piccola comunità, dal momento che tutti gli edifici pubblici sono stati completamente distrutti dal terribile terremoto. Il regista Campiotti, noto per aver diretto importanti lavori per il cinema e la televisione (come la serie Braccialetti Rossi), ha esordito manifestando il suo grande amore per Amma e augurandosi di potere, esattamente come farebbe un’ape, succhiare la bellezza che circonda Amma e diffonderla intorno a sé. Il regista Torelli, che ha diretto il toccante film Choose Love, ha voluto porre l’accento sulla situazione globale, dominata dalle separazioni, dai muri e dal desiderio di dividere, elogiando Amma e il suo messaggio di unità. Questi quattro uomini, cosí sensibili e commossi, hanno rappresentato un maschile aperto e ricettivo, molto toccante per tutti i presenti.
Amma ha quindi tenuto il suo discorso e diretto i canti tradizionali indiani che sono seguiti, al termine dei quali ha ripreso, instancabile, a dispensare abbracci e amore.
Lunedì 11 novembre il numero di partecipanti al programma non è diminuito: di nuovo, un grande fiume di persone si è riversato su MalpensaFiere per incontrare Amma. Anche lunedi ha visto la partecipazione al programma di una troupe: Anna Agnelli infatti sta girando un docu-film dedicato ad Amma, non vediamo l’ora sia pronto!
Dopo il programma del mattino si è aperta la notte di Devi Bhava, avviata con un discorso ispirante e con la cerimoni dell’Atma Puja. Amma, avvolta in uno splendido sari color turchese, ha poi abbracciato per tutta la notte, accompagnata da musica, canti e danze. È difficile spiegare a parole la profonda emozione che si prova quando si osserva questa piccola grande donna abbracciare persone per oltre 10 ore di fila, regalando a tutte lo stesso sguardo compassionevole e amorevole.
Il programma si è concluso nella mattinata di martedì, quando tutti i partecipanti sono stati salutati da una pioggia coloratissima di petali e Amma, poco prima di lasciare il palco e proseguire nel suo viaggio per la penultima tappa del tour europeo, ha salutato tutti al grido di “Mata Rani Ki!”, a cui i presenti hanno risposto “Jay!” con il cuore colmo d’amore.

Grazie Amma, ti aspettiamo il prossimo anno!