18 Nov

Siamo noi che rendiamo le esperienze piacevoli o spiacevoli con la nostra mente e il nostro atteggiamento

Londra,   17-18 novembre – Tour  Europeo  2017

GreenFriends UK porge una pianta ad Amma a suggello dell’inizio della campagna di piantumazione di alberi in tutto il Regno Unito

La visita di Amma a Londra si è tenuta all’ippodromo di Sandown nel Surrey. Era la  sua 30a visita a Londra, e l’evento  è stato caratterizzato, la prima sera del programma, da una cerimonia speciale. Tra gli ospiti speciali, il regista premio Oscar  Shekhar Kapur e l’ambasciatore Dinesh K. Patnaik, vice commissario indiano nel Regno Unito, e Maddy Harland, co-fondatrice del Sustainability Centre  in Hampshire, membro della Royal Society of Arts e dell’Institute of Theological Partnerships presso l’Università di Winchester.
L’ambasciatore Patnaik ha così riflettuto: “Quando vedo tutti voi qui seduti, con una fede così incredibile in una persona come Amma, mi rendo conto che questo è ciò che sta muovendo il mondo. Questo è ciò che mantiene intatto il mondo. Questa è la fede che permette di superare qualsiasi barriera … Tutti noi abbiamo la capacità di parlare bene, fare del bene, siamo fatti tutti allo stesso modo. Ma qui c’è una persona che può ispirarci e che più di tutto, usa la sua ispirazione, non per un vantaggio personale, ma per fare un bene più grande. Fede e ispirazione muovono questo mondo. La paternità è un concetto, la maternità è una realtà”.
Maddy Harland  ha detto: “Incontrare Amma e ascoltare i suoi insegnamenti alcuni anni fa è stato uno dei momenti salienti della mia vita. Amma è un maestro spirituale, come tutti voi sapete, la cui forza e intuizione sono immense in un mondo segnato da  caos climatico crescente, distruzione dell’ambiente, profughi e miseria. Il suo sistema pratico per risolvere collettivamente  crisi ecologiche e umane è  assolutamente unico. Amma è anche una pioniera della salute e dell’igiene attraverso la “Clean India Campaign” (campagna per la pulizia dell’India)  e non solo.  L’approccio olistico di Amma è la spiritualità in azione. È il modo in cui tutti noi dobbiamo vivere. Dobbiamo preservare questo bellissimo mondo naturale in cui abbiamo la fortuna di vivere. Amma ci insegna che la divinità si esprime attraverso la natura e che siamo parte della rete della vita … Amma è la prova  vivente, in carne e ossa,  che un altro mondo è possibile, e sta offrendo la sua vita per dimostrarlo”.
La trentesima visita di Amma a Londra e nel Regno Unito è stata commemorata da Mike Sofroniou, che ha contribuito a organizzare quella prima visita e tutte le successive. Mike ha ricordato: “Nel primo anno Amma teneva un programma serale nella chiesa di St James  a  Piccadilly ed era commovente vederla  cantare e invocare  il Divino in estasi, seduta davanti all’altare e con lo sfondo della magnifica vetrata alle spalle. Sembrava che il cristianesimo e l’antica spiritualità indiana si fossero uniti nella persona fisica di Amma. Dopo aver dato il suo amorevole darshan  ci incoraggiava a sederci intorno a lei e a intonare canti devozionali. Le persone erano stupite e incantate dalla semplicità e disponibilità di Amma.

“Poi ci trasferimmo in una piccola chiesa a Kentish Town nel 1989. A quei tempi il darshan proseguiva fino a mezzanotte e ci chiedevamo come Amma potesse andare avanti. Quanto poco conoscevamo Amma… e non   sapevamo che in seguito, tanti anni dopo,  Amma  sarebbe rimasta seduta  tutta la notte fino al mattino! Anche quando il darshan era andato avanti tutta la notte fino alle 5 o 6 del mattino e Amma aveva abbracciato gente senza interruzione, se  ci mancavano  volontari, alla fine del programma Lei aiutava a sistemare,  pulire e ad aiutare a smontare le decorazioni del palcoscenico. Questo è stato un atto di compassione  verso di noi e un meraviglioso esempio di servizio e totale abnegazione verso tutti.
“Amma ci ha attirato tutti qui oggi col suo incredibile esempio di altruismo e con gli insegnamenti a cui tiene fede attraverso la sua stessa vita. Grazie al  privilegio di poter aiutare nel programma di  Londra ho ricevuto una serie di insegnamenti incomparabili. Mi sono trovato a imparare a fare cose di cui non avevo esperienza, ho affrontato la sfida e  con la grazia e il sostegno  di Amma ho acquisito più fiducia e, spero, qualche abilità che mi ha aiutato in ogni aspetto della mia vita: di questo  sono molto grato”.
La sezione inglese del movimento ambientalista di Amma, GreenFriends, che si era impegnato a piantare 1.000 alberi l’anno precedente in occasione della 29ma visita di Amma a Londra, un anno dopo ha annunciato felicemente di aver superato il proprio impegno, avendo piantato 1.684 alberi in varie parti del Regno Unito. Greenfriends ha  anche reso pubblico che 4.000 metri quadri di bosco all’interno del sito in cui  si trova la casa di Darwin a Downe,  che è in attesa di essere designata  patrimonio dell’umanità, sia battezzato come  “bosco di Amma”, come riconoscimento per l’impegno di GreenFriends nel piantare alberi nel Regno Unito.
Amma ha onorato e riconosciuto questo sforzo, offrendo alberelli a tre generazioni di devoti come parte delle celebrazioni del trentesimo anniversario.

Momento di meditazione di gruppo guidata da Amma

Nel suo messaggio, Amma ha parlato dell’importanza di riconoscere la natura mutevole del mondo e di imparare a controllare la nostra mente: “Le circostanze della vita non smetteranno mai di cambiare. Il cambiamento è la legge immutabile della natura. Tuttavia, siamo noi a rendere le esperienze piacevoli o spiacevoli con la nostra mente e il nostro atteggiamento. Finché non saremo in grado di portare la mente sotto il nostro controllo, il dolore continuerà a perseguitarci. Ma una volta che la mente sarà sotto il nostro controllo, nessun problema o tragedia potrà devastarci o paralizzarci”.

I presenti, a sorpresa, porgono un fiore selvatico in suo onore

Anche i devoti del Regno Unito hanno avuto una sorpresa per Amma:  alla fine delle celebrazioni del 30° anniversario, ciascuna delle migliaia di persone presenti ha tenuto in mano un fiore selvatico giallo, agitandolo dolcemente nell’aria per creare l’impressione  di un’immensa e tranquilla vallata fiorita, sui cui spirano dolcemente i venti della grazia e dell’amore divino.

Coro della Città