02 Feb

L’Ospedale Amrita in prima linea per migliorare le cure dei pazienti negli ospedali non governativi del Nepal

Kathmandu, Nepal, 23 gennaio 2017

L’Istituto Amrita di Scienze Mediche, India, e l’Associazione di Ospedali Non Governativi del Nepal (ANGHOS), hanno firmato un memorandum di intesa per migliorare le cure dei pazienti e il sistema sanitario negli istituti appartenenti all’ANGHOS. In base all’accordo, l’Ospedale Amrita, fornirà un avanzato servizio di telemedicina per la consultazione specialistica e sottospecialistica in tutte e sette le istituzioni sanitarie affiliate ANGHOS in Nepal.

 

ANGHOS, organizzazione ombrello che coordina gli ospedali gestiti dalle ONG, è fortemente impegnata nel proteggere il diritto alla salute della popolazione nepalese e nel contribuire al processo di sviluppo sociale. Grazie a questo memorandum di intesa sarà iniziata un’ampia collaborazione per promuovere le competenze dei professionisti sanitari, attraverso programmi di istruzione e formazione medica. Sarà incoraggiato l’uso efficiente dell’informatica, per mezzo dell’introduzione di sistemi informativi di gestione sanitaria (Health Management Information Systems-HMIS) negli ospedali ONG del Nepal.

Saranno tenuti anche dei programmi di insegnamento on line nei corsi di perfezionamento e aggiornamento (Continuing Medical Education -CME), presentazioni di ricerche, così come programmi di scambio per studenti di medicina, dottori e altri professionisti del campo sanitario. Firmando l’accordo con il dottor Bharat Pradhan, presidente dell’ANGHOS, il dottor Prem Nair, direttore medico dell’Ospedale Amrita, ha detto: “La competenza dei nostri specialisti medici in India diventerà immediatamente disponibile attraverso la telemedicina. Abbiamo già iniziato a trattare due casi degli ospedali ANGHOS nei nostri centri a Kochi. Inoltre, sei infermieri degli istituti membri hanno completato la formazione in pratiche avanzate di controllo delle infezioni. I programmi di formazione in chirurgia avanzata inizieranno a breve. Grazie alla telemedicina il nostro impegno con i pazienti si rafforzerà ulteriormente”.

Un’altra parte importante del memorandum è l’interscambio tra gli studenti di medicina, dottori, infermieri, scienziati e altri professionisti sanitari dei due paesi. Il dottor Prem Nair ha aggiunto: “Abbiamo intenzione di concentrarci su corsi brevi di specializzazione e corsi di pratica per dottori e altri professionisti sanitari del Nepal. Le aree di formazione comprenderanno specialità come la testa e il collo, il cancro delle alte vie respiratorie, tiroide, malattie cardiologiche, artroscopia, così come radiologia e patologia. Stiamo anche iniziando programmi di formazione per dottori del Nepal in laparoscopia e tecniche chirurgiche avanzate. Inoltre, svilupperemo un pacchetto di teleformazione per il Nepal, in modo da migliorare la preparazione degli studenti di medicina del paese”.

I progetti di ricerca congiunti tra India e Nepal per i professionisti sanitari saranno particolarmente incentrati sulle malattie tropicali che sono di solito trascurate, e anche su dengue, chikungunya, malaria e filariosi.

Oltre a questo, si dedicherà un’area di interesse specifico alle attività sanitarie all’interno delle comunità locali.