08 Feb

Amma, con la tua benedizione potremo raggiungere la conoscenza del Sé!

Kanyakumari, Tamil Nadu, 28 gennaio 2017 – Tour dell’India 2017

Dopo aver dedicato la Ramayanam Darshanam (mostra su Valmiki Ramayana) e il Bharatmata Sadanam (tempio dedicato a Bharata), Amma ha incontrato l’enorme folla che si era radunata per lei al Vivekananda Kendra.

Amma è stata accolta dal vicepresidente del Vivekanda Kendra, Padmasree Nivedita Bhide. L’hanno poi accompagnata sul palco il dottor Harshavardhan, ministro della scienza e della tecnologia; da Pon Radhakrishnan, ministro di stato per le strade, i trasporti e le autostrade; da O. Rajagopal, membro dell’assemblea legislativa ed ex ministro dell’Unione Indiana; da P Parameshwaran, direttore del Bharatiya Vichara Kendra e da molti altri.

Rivolgendosi ai numerosissimi presenti, Amma ha parlato del profondo significato del nuovo tempio Bharatamata e dell’importanza che il popolo dell’India rimanga consapevole e connesso al suo antico patrimonio culturale e ai suoi valori. Ha inoltre rimarcato che la base della cultura indiana e del suo patrimonio spirituale è la compassione: “Non dovremmo dimenticare che, per poter davvero provare orgoglio nazionale, anche coloro che si trovano all’ultimo livello della società dovrebbero poter vivere una vita dignitosa. Dovremmo essere disposti a far sì che tutto ciò venga messo in pratica. Non esistono religione o scritture più preziose del dare conforto a chi è triste, incoraggiare chi è stanco e dare una mano a chi ha bisogno”. Per leggere tutto il discorso di Amma, fare clic qui.

Amma ha presentato una pubblicazione fotografica a ricordo della mostra di Ramayana Darshanam e Bharatamata Sadanam, in commemorazione dell’occasione e ne ha dato la prima copia al dottor Harshavardhan e a Pon Radhakrishnan.

Amma ha inoltre consegnato le chiavi di 15 nuove case, costruite presso Kanyakumari, ai diretti beneficiari, e ha donato sari alle 545 partecipanti dei nostri gruppi di auto-aiuto Amrita Sree.

Sri Pon Radhakrishnan ha espresso le sue congratulazioni per il completamento del nuovo tempio e ha commentato: “La mia fortuna nell’ottenere questa posizione nella vita è dovuta alla grazia di Amma. Chiedo ad Amma di costruire qui un tempio Brahmasthanam di modo che possa venire a visitarci ogni anno”.
Il dottor Harshvardhan, ministro della scienza e della tecnologia, ha osservato: “Non riesco a descrivere la gioia che provo oggi… Se in India esiste un’anima le cui benedizioni e affetto sono tanto potenti quanto quelli di Dio, quella è certamente Amma. Oggi sono intervenuto per una funzione di routine senza sapere che avrei vinto alla più grande lotteria della mia vita avendo potuto ricevere la benedizione di Amma!

“Quando il primo ministro ha inaugurato il suo programma Swacch Bharat, Amma è stata la prima ad annunciare il suo sostegno a questo programma e ha donato un miliardo di rupie (oltre 23 milioni di dollari). Oggi partecipa anche alla politica nazionale ‘Una casa per ogni indiano entro il 2020’, consegnando le chiavi di casa a tantissime persone bisognose qui presenti” ha aggiunto il dottor Harshavardhan.

La dottoressa Lakshmi Kumari, presidentessa della Vedic Vision Foundation, ha affermato: “Oggi siamo benedetti tre volte dalla presenza di Amma qui a Kanyakumari. Il Purana (testo sacro indù) dice che persino il Dio Anantha non è in grado di descrivere la gloria di una persona di tale calibro. Se in India esiste una persona la cui gloria non può essere espressa a parole, pensieri o azioni da alcuno di noi, quella è la nostra amata madre.

“Amma è l’incarnazione di Gargi e Maitreyi; nella conoscenza è tutt’uno con Akshra Brahma, nell’amore è universale, nella sua abilità è capacità illimitata di amare. Talvolta la invidio per questo. Come può amare così tante persone e dare loro benedizioni. Noi stiamo seduti solo due minuti e siamo già stanchi. Il motivo è che non siamo identificati con il Brahman dentro di noi.

“Lasciamo che la sua presenza ci suggerisca come diventare come lei. Dobbiamo identificarci con l’Atma all’interno. Vedere il Sé ovunque e vedere tutto nel Sé. Oggi abbiamo bisogno di questa benedizione, in modo da poter acquisire la conoscenza del Sé che ci permetta di vedere il mondo oltre le distinzioni di religione, casta, sesso e credo. È questa la benedizione di cui abbiamo bisogno in questa occasione propizia” ha asserito la dottoressa Kumari nel suo discorso di ringraziamento.

Nel corso della notte, gli studenti di Amrita Vidyalayam hanno presentato diversi programmi culturali mentre Amma dava il darshan. Nonostante una leggera pioggia, la folla è rimasta ad aspettare pazientemente tutta la notte per poter ricevere il darshan. Amma ha lasciato il palco alle 9:38 del mattino, dopo aver incontrato tutti coloro che aspettavano di vederla ed essere stata sul palco per circa 15 ore.

{phocagallery view=category|categoryid=386|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0}