Installazione del sistema Amrita di allerta immediata frane in Sikkim

1 agosto 2018

Il sistema internet di allarme frane in tempo reale, IoT, è stato installato nel Sikkim, nella regione himalayana, dall’Università Amrita ed è la prima attrezzatura del genere in questa area. Maneesha Sudheer, direttore del centro di reti e applicazioni wireless dell’istituto, ha spiegato che “si monitorerà una zona densamente popolata che si estende per 60 ettari nel villaggio di Chandmari nel distretto di Gangtok, e costituirà un sistema di salvataggio per almeno 5.000 persone. Qui si sono susseguite diverse frane in passato, la prima nel 1997. Il dispositivo è provvisto di 200 sensori che arrivano fino a 13 metri di profondità. I dati vengono letti e trasmessi per essere successivamente analizzati nella sala di controllo. Questo ci aiuterà a segnalare preventivamente le frane secondo tre diversi livelli di intensità”.
Il sistema è stato installato sotto l’egida del Ministero delle Scienze della Terra a un costo di circa 50 milioni di rupie (circa 630.000 euro). Il progetto è stato affidato all’Università Amrita dopo il successo riscontrato nell’installazione e nella gestione di un analogo sistema di allerta frane IoT nella regione occidentale dei ghats di Munnar, in Kerala, a partire dal 2009.

Tre anni prima mentre Amma benedice il prototipo da predisporre a Sikkim