In migliaia partecipano agli incontri Amrita SREE a Kasaragod e Kannur

In occasione degli incontri annuali Amrita SREE tenutisi a Kannur e Kasaragod, svariate eminenti personalità provenienti da tutti i settori della vita hanno lodato gli sforzi del Math di Mata Amritanandamayi nella costruzione di una società migliore attraverso l’emancipazione femminile. Nel discorso tenuto durante questo evento, che ha segnato sia la conclusione degli incontri nazionali di Amrita SREE sia l’inaugurazione dell’incontro distrettuale di Kannur, svoltosi presso la sede del commissariato di polizia, Sri. Ramachandran Katannappally, ministro per i porti, i musei e l’archeologia del Governo del Kerala, ha affermato che la società tutta dovrebbe trarre insegnamento dalle attività umanitarie messe in atto da Amma e dal Math, e che lo Stato è orgoglioso di Amrita SREE, in quanto organizzazione che punta ad elevare la condizione della donna.
Parlando a lungo delle innumerevoli attività intraprese dal Math nel corso degli anni, P.K. Srimati, parlamentare originaria di Kannur, ha osservato che Amrita SREE è la testimonianza vivente dell’amore onnicomprensivo di Amma e ha poi aggiunto che, conducendo operazioni umanitarie in tutto il pianeta a una portata che risulta impossibile da raggiungere per qualsiasi altra organizzazione, Mata Amritanandamayi Devi è cresciuta divenendo un gioioso albero di benevolenza. L’attore Salim Kumar ha affermato che il credo politico o la fede religiosa non hanno importanza per Amma, poiché la sua religione abbraccia il mondo con amore. La benedizione è stata impartita da Swami Amritakripanandapuri, capo del Math di Kannur.
Per questa occasione, ad ogni singola struttura AmritaSREE del distretto è stato elargito un capitale operativo di 30.000 rupie (circa 400 euro) unitamente ad altri incentivi.
A Kasaragod, Sri. Nalin Kumar Kateel, parlamentare e rappresentante del collegio elettorale di Dakshina Kannada, ha inaugurato l’incontro annuale Amrita SREE a livello distrettuale presso la sede di Thalippatappu. Durante il suo discorso al pubblico ha enfatizzato l’impatto generato dall’emancipazione femminile su ogni singolo strato della società e ha lodato gli ingenti sforzi di soccorso e riabilitazione intrapresi dal Math di Mata Amritanandamayi durante le devastanti inondazioni del 2018.
Mentre impartiva la propria benedizione, Swami Amritakripananda Puri, capo del Math di Kannur, ha sottolineato in particolare il ruolo giocato da Amrita SREE nel favorire l’emancipazione femminile e nel garantire alle donne la sopravvivenza durante i momenti difficili. Durante l’evento ai 458 gruppi di auto-aiuto AmritaSREE del distretto sono stati donati nuovi abiti e il capitale operativo; tra i relatori si annoverano N. A. Nellikkunnu, Major Ravi, Raveesha Thantri Kundar, Ramesh Prajith, il coordinatore capo di AmritaSREE R. Ranganathan e il coordinatore distrettuale Ms. Jayasree.
Il programma Amrita SREE, concepito come iniziativa unica per incoraggiare le donne a essere autosufficienti, è riuscito a trasformare migliaia di vite nel corso degli anni e l’ampia presenza di donne agli incontri distrettuali ne è la testimonianza. Ad oggi Amrita SREE conta in tutto lo Stato oltre centomila donne beneficiarie.