22 Set

Il MAM adotta 101 villaggi in tutta l’India

10 settembre 2013, New Delhi

Il Mata Amritanandamayi Math è in procinto di adottare 101 villaggi in tutta l’India, con il programma “Amrita Self-Reliant Village Programme” (Amrita Swasraya Gramam) con l’obiettivo di aiutarli a diventare autosufficienti e fiorenti.

Nel darne l’annuncio durante un incontro stampa a New Delhi, il Vice Presidente Swami Amritaswarupananda ha detto che si tratterà del più vasto programma umanitario mai intrapreso dal MAM. Anche l’adozione dei villaggi nell’Uttarakhand seguirà le procedure proprie del progetto Amrita Swasraya Gramam.

Al fine di ottenere questo risultato, il MAM sfrutterà l’esperienza acquisita attraverso tutti i programmi umanitari che ha istituito nel corso degli ultimi 30 anni.

 

L’Amrita Self-Reliant Village Programme garantirà che ogni abitante del villaggio abbia un’abitazione adeguata e che i villaggi siano forniti di edifici scolastici, di ampie sale per la comunità e di illuminazione stradale.
Altri aspetti del programma includono la creazione, in ogni villaggio, di un istituto gratuito di formazione professionale ad indirizzo informatico e un’iniziativa che stimoli i bambini a rimanere a scuola anche dopo le lezioni grazie ad un servizio di guida all’apprendimento che si avvale del supporto di tablet.
Le varie fasi del programma comprendono anche l’erogazione di pensioni alle vedove e ai disabili, borse di studio per gli studenti appartenenti a famiglie povere, corsi di meditazione e di yoga, campagne di sensibilizzazione per ridurre il consumo di alcool e tabacco.

“Assicureremo inoltre che ai villaggi adottati siano garantiti i servizi sanitari di base, operatori sanitari competenti, acqua e cibo puliti. Inoltre favoriremo il rimboschimento nei villaggi e insegneremo agli abitanti come impostare sistemi di riciclaggio in modo che questi possano diventare villaggi ‘a rifiuti zero’.
Nel corso degli ultimi 30 anni il MAM ha progressivamente messo in opera vari programmi, che ora sono tutti necessari per attuare un progetto di questa portata. All’indomani dello tsunami indiano del 2004 abbiamo costruito 6.200 case anti-tsunami e in seguito al devastante terremoto del 2001 a Bhuj 1.200 case antisismiche nel Gujarat”, ha detto lo Swami.

Il MAM ha già costruito 45.000 case in 75 località dell’India come parte del progetto Amrita Kuteeram in via di sviluppo e ha offerto 41.000 borse di studio a bambini poveri. Inoltre, 1.600 famiglie sono state trasferite dai bassifondi in cui abitavano a nuovi appartamenti ed è stata anche fornita assistenza medica assolutamente gratuita a 2.600.000 persone dal 1998. In India il MAM nutre 10 milioni di poveri ogni anno, e le organizzazioni dei devoti di Amma al di fuori dell’India sfamano annualmente 100.000 persone, 75.000 delle quali negli Stati Uniti.

“Attraverso il programma AmritaSREE, il MAM ha già inserito più di 100.000 donne in tutta l’India in oltre 6.000 gruppi di auto-aiuto, fornendo loro la necessaria istruzione, l’assistenza al marketing, l’accesso al capitale iniziale, ai prestiti di microcredito e ai libretti di risparmio di banche governative”.

 

_____________________________

Mata Amritanandamayi Math (abbreviato MAM) è il nome della ONG fondata da Amma a cui l’ONU ha conferito nel 2005 lo status speciale di consulente e da cui si è sviluppata quella rete internazionale di progetti umanitari a cui è stato dato il nome di Embracing The World.