Conducendo una buona vita, possiamo riscrivere il nostro destino

Amritapuri, 31 dicembre 2019

Il nuovo decennio è stato celebrato ad Amritapuri con una bellissima serie di danze e spettacoli musicali per rappresentare le tradizioni e le culture di origine dei volontari di Amma, appartenenti a generazioni diverse e giunti da tutta l’India e da molte parti del mondo. Le migliaia di persone presenti hanno avuto modi di godere dei festeggiamenti e di raccogliersi in riflessioni insieme ad Amma,
Quando le esibizioni si sono concluse, Amma ha tenuto il suo messaggio di Capodanno, di cui seguono alcuni estratti. Ascoltandolo, si ha la sensazione che Amma stia offrendo un messaggio da tenere a mente non solo la notte di Capodanno ma ogni giorno dell’anno che verrà, come una luce guida che aiuta a percorrere giustamente il proprio cammino e a portare pace dentro di noi e al mondo intero.
“Questo è il momento propizio per accogliere il Nuovo Anno 2020. Possa il nuovo anno portare a ognuno di noi bontà, prosperità salute, felicità, pace e abbondanza, e premiare il nostro impegno. Possa Madre Natura perdonare i nostri errori e benedirci con un anno senza disastri. Possa ognuno avere cibo a sufficienza e un tetto sopra la testa. Possa esserci pace in ogni angolo della terra. Forse i miei figli pensano che tali preghiere non siano realistiche. Ma sono i sogni come questo che ci mostrano come dirigere la nostra vita e i nostri sforzi.
Ogni viaggio inizia con un piccolo passo. Ognuno di noi può creare piccoli cambiamenti positivi nella propria vita, e se lo facessimo tutti, questo segnerebbe l’inizio di una nuova era”.
“Il cambiamento positivo non avviene solo con un cambiamento nei numeri ma attraverso uno sforzo appropriato e indirizzato nella giusta direzione. Cerchiamo di seminare buoni pensieri e raccogliere buone azioni. Cerchiamo di seminare buone azioni e raccogliere buone abitudini. Da buoni comportamenti e azioni, possiamo creare una bella vita. Vivendo una buona vita, possiamo riscrivere il nostro destino. Se abbiamo un cuore che mantiene viva la speranza e una mente allegra, potremo vedere sempre cose nuove e trovarvi la felicità. D’altra parte, se possediamo le qualità dell’amore, dell’amicizia e della contentezza, non può esserci celebrazione più grande. Possiate tutti voi divenire messaggeri di amore e pace in questo mondo! Possa la grazia di Dio benedirvi, in modo che le vostre vite irradino pace e felicita!”.
Dopo il suo messaggio di Capodanno, Amma ha cantato i bhajan, compreso Shantamaypzhukkate Jeevitam, con il profondo canto corale di Lokaha Samastah Sukhino Bhavantu (possano tutti gli esseri, ovunque, essere felici e in pace). La folla ha cantato con grande partecipazione e l’aria era permeata di un’atmosfera solenne e di preghiera. Infine, Amma ha sorpreso tutti, salendo sul palco e incoraggiando la folla intera a prender parte a una danza meditativa tradizionale badaga. Terminava così il decennio passato e iniziava quello nuovo, in meditazione, riflessione, gioia e amore, come sempre sotto la guida e l’esempio di grazia e bellezza di Amma.

 

TAGS: