Assistendo le vittime delle alluvioni la compassione è traboccata : i progetti umanitari di Amritavarsham

Amritapuri,   27 settembre 2018

Le celebrazioni per il 65° compleanno di Amma si sono incentrate sulla volontà di aiutare il Kerala a riprendersi dalle recenti alluvioni monsoniche. Sia il messaggio di compleanno di Amma {news} che le numerose iniziative di beneficenza della celebrazione, erano destinate a risollevare le vittime delle inondazioni che in agosto hanno causato la morte di quasi 500 persone. A seguito della Sri Guru Paduka Puja svolta da Swamiji, Amma ha tenuto un satsang in cui ha sottolineato gli insegnamenti ricevuti dall’alluvione.{news}  Subito dopo il satsang, Amma ha guidato i partecipanti nella meditazione, nella Manasa puja, in una preghiera per la pace nel mondo e bhajan.

Ganapati Homa

All’inizio della mattinata, 18 brahmacharini hanno eseguito il rito di Ganapati Homa nella sala, creando una nuova energia per la funzione durata un’intera giornata. Amma ha colto l’occasione per riconoscere la compassione e l’altruismo degli individui che si sono fatti avanti per aiutare le vittime dell’alluvione. Amma ha devoluto 100.000 rupie (circa 1200 euro) a dieci famiglie i cui cari sono morti nel tentativo di salvare le vittime delle alluvioni. Ha anche consegnato attestati di encomio agli oltre 400 volontari che hanno presidiato Amrita Help Line, un call center attivo 24 ore su 24 allestito presso il campus Amritapuri dell’Università Amrita, che in cinque giorni ha gestito più di 25.000 chiamate, mettendo in contatto oltre 100.000 vittime delle alluvioni in tutto lo stato con i servizi di soccorso. {news}

Certificati di encomio ai volontari della Amrita Help Line per l’alluvione

“Diverse centinaia di studenti hanno lavorato insieme per giorni per aiutare a salvare le persone intrappolate in situazioni di pericolo di vita”, ha detto Amma. “Sono riusciti a portare un aiuto tempestivo a molta gente in numerose aree. La loro risposta unitaria è stata la conseguenza naturale dell’amore e della compassione che hanno provato nei confronti di coloro che erano intrappolati a causa delle alluvioni. L’amore disinteressato che hanno vissuto ha reso le loro azioni estremamente belle e di successo, un’ispirazione per tutti”. Il MAM non è stato l’unico ente a riconoscere l’aiuto disinteressato portato alle vittime delle alluvioni. Duecentomila donne, appartenenti ai 13.000 gruppi di auto-aiuto AmritaSREE, hanno risparmiato i soldi che avrebbero speso per viaggiare ad Amritapuri per le celebrazioni del compleanno di Amma e hanno invece donato quella somma – 1 milione di rupie (circa 12.000 euro) – per aiutare il Math nelle sue continue azioni di soccorso e ricostruzione legate alle inondazioni. Come ogni anno, durante il compleanno di Amma, il MAM ha anche rilasciato certificati per interventi chirurgici gratuiti presso l’Istituto Amrita di Scienze Mediche di Kochi. Questi includevano 60 interventi neurologici, 15 trapianti di rene, 62 interventi chirurgici alla testa e al collo, 75 interventi chirurgici urologici, 250 trattamenti oncologici, 80 interventi chirurgici gastrointestinali, 50 interventi chirurgici ortopedici e trattamenti per 150 pazienti sottoposti a dialisi.

Matrimoni gratuiti con abiti e ornamenti dorati per 16 coppie

Assegni dell’importo di 100.000 rupie sono stati erogati alle vedove dei pescatori del Kerala che sono morti in mare nel 2017-18, 16 coppie sono state sposate gratuitamente e 400.000 donne hanno ricevuto dei sari in dono. Il MAM ha anche ultimato la costruzione di 900 toilette nel distretto di Kollam, nel Kerala, portando a 12.000 il numero di servizi igienici costruiti per i poveri dello stato. Durante la funzione, a 200 rappresentanti sono stati consegnati certificati per la ricezione delle strutture. Sono stati anche distribuiti dieci libri spirituali pubblicati dal MAM sulla vita e gli insegnamenti di Amma, così come la versione malayalam del nuovo libro del primo ministro Narendra Modi, Exam Warriors, scritto per ispirare gli studenti che si preparano agli esami e per la vita. Il libro è stato distribuito da Kummanam Rajasekharan, governatore di Mizoram, che ha offerto ad Amma la prima copia.

Amma con Kummanam Rajasekharan, Governatore di Mizoram

Amma è stata anche inghirlandata da un certo numero di dignitari venuti per porgerle i loro auguri di compleanno tra cui Kummanam Rajasekharan, governatore di Mizoram; Ramachandran Kadannappally, ministro per i porti, Ramesh Chennithala, leader dell’opposizione, Assemblea legislativa del Kerala, K.C. Venugopal, deputato, segretario generale della Commissione per il Congresso di tutta l’India e Vellappally Natesan, segretario generale dello SNDP Yogam. Il darshan ha visto la presenza di migliaia e migliaia di persone giunte per l’evento ed è terminato alle 8 del mattino del 28 settembre, dopo che Amma è rimasta sul palco 22 ore e mezza consecutive.