AMRITA YOGA IN EUROPA: TOUR 2019

Brahmacharini Shobha ha visitato undici città in Europa durante il mese di febbraio 2019. I programmi includevano lezioni di asana, meditazioni, yoga nidra, discorsi sullo yoga e sessioni di domande e risposte, oltre a canti devozionali, puja, arati e recita dei Nomi Divini. È stato anche il tempo per praticare il servizio disinteressato. La presenza spirituale di Amma era il vero yoga in questi programmi. La brama dei nostri cuori di raggiungere la più alta bellezza riempiva l’atmosfera.

Inizio del tour

Il tour europeo di Brni Shobha è iniziato a Hoff Herrenberg, il MA Center situato nel cuore della Germania, a un’ora da Francoforte, immerso tra le dolci colline dell’Odenwald. A febbraio l’incantevole paesaggio aveva ancora una bella copertura di neve. I ritiri si svolgono qui dal 2000. Il centro esiste dal 2006. Circa settanta persone sono venute da vicino e lontano al primo ritiro Amrita Yoga guidato da Brni Shobha. La maggior parte proveniva dalla Germania, ma anche da altri paesi come la Polonia, il Lussemburgo e la Danimarca. I partecipanti hanno imparato che l’Amrita Yoga riflette l’essenza degli insegnamenti di Amma, cioè la sua semplicità e umiltà. Lo yoga è il viaggio di ritorno alla quiete interiore, lo stato da cui ogni anima si è evoluta.

“È stato un vero piacere ricevere queste potenti lezioni di yoga e ascoltare insegnamenti così chiari. Ho avuto molte intuizioni spirituali. L’atmosfera amorevole mi ha aperto il cuore”. Srividya, Tour Europeo 2019

L’energia di Amma era alla base di tutti i programmi. Nanna Aakard, danese e coordinatrice del tour europeo di Brni Shobha, si è unita al tour in diverse città. Ha commentato: “Ho fatto yoga da bambina e sono cresciuta facendo tutte le classiche asana di hatha yoga ma queste lezioni, anche al livello di principianti sono così piene di consapevolezza spirituale che comprendo che sarò un principiante per sempre”.

La magia dell’Amrita Yoga in Danimarca

Brni Shobha ha visitato la Danimarca nel suo tour europeo. Sono stati tenuti due ritiri di due giorni nella città di Aarhus e nella capitale Copenaghen. Amma aveva visitato la Danimarca per la prima volta, un paio di mesi prima, nell’ottobre 2018, e ha condotto un programma di due giorni a Copenaghen durante il suo tour europeo annuale. Circa diecimila persone hanno avuto la grande esperienza di incontrarla per la prima volta. La Danimarca è un piccolo paese della Scandinavia, nel Nord Europa, con circa un milione di abitanti a Copenagnen. È stata una grande gioia che 90 persone in totale abbiano partecipato ai ritiri. Molti hanno sperimentato l’Amrita Yoga per la prima volta. Gli insegnamenti di Brni Shobha sono profondi, toccanti e aprono il cuore. Ha guidato i partecipanti attraverso asana, meditazione Ma-Om, bhajan e sessioni di domande e risposte. L’ultimo giorno dei ritiri ha officiato la Bhagavati Seva Puja, che si è rivelata un’esperienza stimolante e mozzafiato peri coloro che vi hanno preso parte. Molti non erano mai stati a una puja tradizionale. La puja è stata bella e carica di un alto livello di consapevolezza, venendo accolta molto bene anche da coloro che non avevano mai incontrato Amma.
(La Bhagavati Seva Puja è un rituale tradizionale del Kerala eseguito subito dopo il tramonto per ricevere benedizioni dalla Madre Divina e protezione da sventure).

In che modo la pratica di Amrita Yoga porta gli insegnamenti di Amma nella nostra vita?

L’obiettivo finale dello yoga è l’illuminazione o la realizzazione del Sé. Per molti di noi, questo è un ideale elevato che sembra molto astratto. Leasana di yoga sono una piccolissima parte di quella vasta conoscenza dello yoga. L’intenzione dell’Amrita Yoga è di andare oltre le asana per trovare le ragioni spirituali più profonde per praticare lo yoga. Questa disciplina permette di attingere al potenziale nascosto per trasformare le vecchie abitudini e muovere i primi passi verso la libertà.

“Grazie infinite per aver presentato le Scritture e gli aspetti più profondi dello yoga (che mi erano sconosciuti prima di questo ritiro) e per questi insegnamenti pieni di gioia. Per me è molto rilassante potermi muovere alla mia velocità e non essere corretta. Grazie di cuore, e per favore, torna presto!”Angelika, dalla Germania, Tour Europeo 2019

Dalla stuoia alla nostra vita quotidiana

L’Amrita Yoga integra la consapevolezza nelle nostre vite. Con la consapevolezza come obiettivo, invece della forza fisica e della flessibilità, la pratica assume una dimensione completamente diversa. Lavorando attraverso le asana, iniziamo a vedere che certi modelli di forza e debolezza nelle nostra vita possono essere affrontati prima nel corpo. Se, ad esempio, le spalle sono forti ma l’addome è debole, potrebbe essere possibile sollevare le gambe in sirsasana (posizione sulla testa) usando i muscoli delle spalle ma lasciando cadere la parte bassa della schiena. Può essere divertente praticare sirsasana in questo modo. Ma dopo un po’ di tempo, la debolezza dell’addome si presenterà in altre posizioni come navasana (la barca). Perché senza consapevolezza e forza nell’addome inferiore, sarà quasi impossibile sollevare le gambe. Una volta che la consapevolezza sorge e ne consegue la forza, scopriamo come lavorare allo stesso modo con altre asana.

Consapevolezza e fiducia

Questa pratica di consapevolezza, esercitata sulla stuoia, si estende anche alla nostra vita quotidiana. Infatti, una volta risvegliata una sicura pratica di consapevolezza, non ci obblighiamo a raggiungere una postura perfetta. Possiamo fare la stessa cosa anche con la nostra vita. Generalmente, saremo più attenti e consapevoli. La giornata si svolgerà in modo cosciente, senza il bisogno di forzare il passo successivo. Daremo la giusta attenzione alle persone, ai doveri e a ciò che abbiamo in mente.

“Sono un insegnante di yoga che pratico da 40 anni. Non ho mai sperimentato uno yoga come questo! È così profondo che le mie parole non possono descriverlo. Sono così grata ad Amma e a Shobha per avercelo portato”. Carolina, 64 anni, Tour Europeo 2019

Servono vero desiderio, sincerità e impegno. Le asana ci aiutano a risvegliare il nostro vero potenziale e superare gli ostacoli. La grazia di Dio costantemente ci eleva e ci aiuta nel nostro viaggio. Più si va in profondità, più si acuiscono la mente e l’intelletto. Più sottile è la mente, maggiore è la devozione. La buddhi (intelletto) è acuta come il filo del rasoio. Per vivere con quella buddhi, ritiriamo i nostri sensi e ci concentriamo sul nostro desiderio di Dio, desiderando l’Assoluto.

“Ho cercato questo tipo di yoga per tutta la vita. Finalmente lo sto vivendo per grazia della nostra amata Amma”. Mary, 62 anni, dalla Francia, Tour Europeo 2019.

TAGS: