Amrita sta realizzando una banca degli organi per allotrapianti

Kochi, 2 agosto 2018

L’Istituto di Scienze Mediche Amrita sta creando una banca degli organi per allotrapianti (trapianti di organi dove il donatore e il ricevente sono della stessa specie) che sarà la seconda di questo tipo a conservare l’aorta e l’arteria polmonare da donatori deceduti nello stato. Questo sarà di beneficio per bambini che hanno infezioni alle valvole cardiache. In assenza dell’aorta e dell’arteria polmonare occorre disporre di quelle bovine o artificiali, che costano molto ed aumentano anche il rischio di infezioni. Mentre l’aorta e l’arteria polmonare bovine costano circa 100.000 rupie (circa 1300 euro), una artificiale costa circa da 80.000 a 100.000 rupie (da 1000 a 1300 euro). Nell’allotrapianto i costi si riducono a circa 10.000 rupie (circa 125 euro).
“Abbiamo gli strumenti necessari e abbiamo ottenuto i permessi per conservare l’arteria polmonare e l’aorta da vittime di suicidi ed incidenti, col previo consenso dei parenti dei deceduti e in coordinamento con il medico legale” ha detto il sovrintendente medico di Amrita, il dottor Sanjeev Singh.
“Non ci sono sostituti dell’aorta e dell’arteria polmonare umane e gli allotrapianti ridurranno drasticamente il rischio di infezioni. In ogni caso, anche con gli allotrapianti sarà necessario sostituire gli organi quando il bambino cresce, e durante la sua vita necessiterà di tre trapianti” dichiara il dottor Praveen Varma, capo del dipartimento di Chirurgia toracica e cardiovascolare dell’Istituto Amrita.