13 Nov

Amrita organizza la campagna di pulizia Sabarimala 2017

13 novembre  2017

Lo staff e i docenti dell’Università Amrita,  di AYUDH India  e i volontari del Mata Amritanandamayi Math, in tutto circa 1200 volontari, si sono riuniti per la campagna di pulizia di Sabarimala (centro di pellegrinaggi induista) della durata di due giorni, dall’11 al 12  novembre 2017. È il settimo anno consecutivo che la campagna di pulizia viene organizzata.
Il primo giorno, i volontari hanno raccolto l’immondizia e ripulito il Sannidhanam (tempio centrale) e le zone circostanti. Diversi gruppi si sono poi concentrati in diverse aree sulla collina sacra in base alla suddivisione e differenziazione per tipo dei rifiuti. Il secondo giorno, Sri Alphons Kannanthanam, ministro dell’Unione Indiana  per la tecnologia elettronica e per l’informazione, per la cultura e il turismo, si è unito alla campagna che ha visto una folla di gente determinata, di diversa età e sesso, accollarsi lo smaltimento dei rifiuti del sacro fiume Pamba e delle relative sponde.
I membri del Mata Amritanandamayi Math, dell’Università Amrita  e del Travancore Devaswom hanno guidato la campagna ed è stato organizzato anche  un servizio di ristoro  per tutti i volontari.

 

[/vc_column_text]

[/vc_column][/vc_row]

13 Nov

Amrita organizza la campagna di pulizia  Sabarimala 2017

13 novembre  2017

Lo staff e i docenti dell’Università Amrita,  di AYUDH India  e i volontari del Mata Amritanandamayi Math, in tutto circa 1200 volontari, si sono riuniti per la campagna di pulizia di Sabarimala (centro di pellegrinaggi induista) della durata di due giorni, dall’11 al 12  novembre 2017. È il settimo anno consecutivo che la campagna di pulizia viene organizzata.
Il primo giorno, i volontari hanno raccolto l’immondizia e ripulito il Sannidhanam (tempio centrale) e le zone circostanti. Diversi gruppi si sono poi concentrati in diverse aree sulla collina sacra in base alla suddivisione e differenziazione per tipo dei rifiuti. Il secondo giorno, Sri Alphons Kannanthanam, ministro dell’Unione Indiana  per la tecnologia elettronica e per l’informazione, per la cultura e il turismo, si è unito alla campagna che ha visto una folla di gente determinata, di diversa età e sesso, accollarsi lo smaltimento dei rifiuti del sacro fiume Pamba e delle relative sponde.
I membri del Mata Amritanandamayi Math, dell’Università Amrita  e del Travancore Devaswom hanno guidato la campagna ed è stato organizzato anche  un servizio di ristoro  per tutti i volontari.