Alluvioni Kerala: Amma dona $ 1.400.000,00 per i soccorsi

Kerala, India – 17 agosto 2018

AYUDH distribuisce gli approvvigionamenti di soccorso nel distretto di Wayanad.

A seguito delle incessanti piogge che continuano ad abbattersi sul Kerala, Amma ha annunciato che Embracing the World donerà $ 1.400.000 USD a sostegno del Fondo di Soccorso alle Calamità del Primo Ministro del Kerala.
“Vediamo piovere ogni giorno”, ha detto Amma riferendosi alla sua nazione. “Ogni volta che ricomincia a piovere sappiamo che aumenterà la distruzione. Il mio cuore è rivolto alle famiglie che stanno perdendo le loro case e i loro cari. Vogliamo aiutare in ogni modo possibile.”
Le inondazioni hanno causato dozzine di frane e il numero dei morti aumenta ogni giorno. Ieri novantuno persone hanno perso la vita e questa mattina il totale delle vittime era 167. Questa sera è previsto l’arrivo del Primo Ministro Narendra Modi che farà un’indagine aerea sulle zone colpite dalle alluvioni domani.
Hanno dovuto abbandonare la propria casa 150.000 persone, oltre alla distruzione di raccolti e danni incalcolabili alle proprietà. I distretti più colpiti sono Idukki e Wayanad, che sono aree montane con foreste. Ma sono state allagate anche le comunità costiere, tra cui Kochi, che è la città più grande dello stato. Il suo aeroporto internazionale è stato costretto a chiudere.
“In questi giorni la natura non è bilanciata”, ha detto Amma. “Vediamo molto chiaramente il cambiamento climatico. Nella stagione non piovosa, piove spesso e molto pesantemente. Le estati si allungano sempre di più. In alcune zone dove non aveva mai nevicato prima, improvvisamente nevica.”
“I raccolti sono cattivi. Gli alberi non danno frutti. Dobbiamo procedere con attenzione e con la consapevolezza che ognuno di noi ha la responsabilità di proteggere Madre Natura. Dal piantare alberi e riciclare, al car pooling e l’evitare di produrre inutili sprechi di plastica, ognuno di noi deve fare la propria parte. Al giorno d’oggi sembra che tutti siano consapevoli dei propri diritti, ma nessuno è consapevole delle proprie responsabilità “.
Nel frattempo, AYUDH Amritapuri ha aumentato gli sforzi per venire in aiuto alle persone bisognose. Ha aperto un servizio di assistenza telefonica operativo 24 ore su 24 che mette in collegamento i chiamanti alle squadre di soccorso governative e militari operative nella loro zona. La linea di assistenza è stata avviata in coordinamento con il governo indiano e sotto la guida di Prasanth Nair con il servizio amministrativo indiano (IAS).
Il call center si trova presso l’Amrita Vishwa Vidyapeetham, il Campus di Amritapuri. Oltre 100 studenti e 30 docenti lavorano su tre turni, sette giorni su sette. Quando ricevono una chiamata, questa viene verificata e vengono notificati i gruppi di soccorso governativi e militari di competenza. A partire da questo pomeriggio, più di 3.000 persone sono state aiutate.
Inoltre, una squadra è arrivata nel Distretto di Wayanad per consegnare gli approvvigionamenti raccolti per i soccorsi da AYUDH Amritapuri

AYUDH distribuisce gli approvvigionamenti di soccorso nel distretto di Wayanad.
Il call center di AYUDH operativo 24 ore su 24 risponde alle chiamate di emergenza, presso l’Amrita Vishwa Vidyapeetham, Amritapuri Campus.
Il call center di AYUDH operativo 24 ore su 24 risponde alle chiamate di emergenza, presso l’Amrita Vishwa Vidyapeetham, Amritapuri Campus.