Aiuti per il ciclone Ockhi: 100.000 rupie per ogni famiglia

Ockhi, il più violento ciclone tropicale del Mar Arabico di questi anni, ha colpito la costa del Kerala la scorsa settimana, senza preavviso. Pioggia intensa e forti venti hanno provocato molte vittime e portato devastazione ovunque. Molte case sono state distrutte. I pescatori locali che erano in mare, al largo della costa di Thiruvananthapuram, la capitale del Kerala, sono stati i peggio colpiti. I loro corpi  sono stati trovati disseminati sulle barche e più di 270 pescatori risultano ancora dispersi. Il numero esatto dei morti resta sconosciuto.
Molte delle famiglie delle vittime  ora sono totalmente sradicate, avendo perso i loro cari, così come ogni sicurezza, cibo e casa.
Amma ha risposto subito annunciando che 100.000 rupie  (circa 1300 euro) di aiuti  immediati verranno donati  a ognuna delle famiglie di pescatori che sono morti nel ciclone, e si è impegnata per la ricostruzione delle case distrutte. I nostri volontari hanno creato campi profughi per le vedove e le centinaia di famiglie colpite. L’Ospedale Amrita ha offerto cure gratuite ai  feriti. Il Math, l’organizzazione di Amma, sta anche lavorando insieme alle autorità della chiesa locale per estendere al massimo il raggio d’azione.
Gli swami più anziani del Mata Amritanandamayi Math e molti volontari di Embracing the World hanno fatto visita ai campi e alle case delle comunità colpite, tra cui Poonthura, Vizhinjam e Valiyathura, per consolare le vittime e le famiglie.