15 Giu

Che noi possiamo realizzare il sogno che tu hai per noi

Che noi possiamo realizzare il sogno che tu hai per noi

Santa Fe, New Mexico, USA – 12-15 giugno 2017

 

Inizio dei Bhajans

Amma ha iniziato il primo giorno del programma con il satsang e la meditazione. Prima che iniziasse il darshan, Amma ha cantato un bhajan e ha chiesto a tutti di alzarsi e ballare.

Molti devoti portavano addosso bottoni commemorativi della trentesima visita di Amma a Santa Fe.

La seconda sera del ritiro è iniziata con una meditazione e una sezione di domande e risposte seguita dalla distribuzione della cena da parte di Amma a ciascuno dei presenti. Subito dopo i bhajan e l’arati, l’organizzatrice della tappa del tour Kristen Speakman ha dato il benvenuto ad Amma: “Siamo così felici e onorati di festeggiare il trentesimo anniversario della venuta di Amma nel Nuovo Messico”. Amma ha poi ricevuto una ghirlanda di fiori da Kusuma Venkatesh, (che organizzò la prima visita nel 1987), e da Steve e Amritapriya Schmidt che per primi ospitarono Amma a Santa Fe, e che sono stati fondamentali nello sviluppo e nelle attività dell’Amma Center del Nuovo Messico.

Poi i devoti provenienti dal Sud Ovest hanno offerto alcuni oggetti ad Amma. Il primo era un libro commemorativo della gratitudine e del ricordo di come Amma ha trasformato positivamente e ispirato le loro vite. Un’altra offerta consisteva in un oggetto in terracotta, del cosiddetto genere “storyteller” (cantastorie), appositamente realizzato da un ceramista locale e nativo americano appartenente al “Jemez Pueblo” (comunità tribale), che rappresenta una madre con i suoi figli. Poi è stato mostrato un breve video che documentava i trent’anni di visite di Amma nel Nuovo Messico. Rivolgendosi alla folla, Amritapriya Schmidt ha chiuso le cerimonie dicendo: “Unitevi a me nel ringraziare Amma per la smisurata, infinitamente paziente grazia e l’amore che per trent’anni, e anche ora, continua a riversare su di noi nel Nuovo Messico”.

Benedizione di 2 alberelli per l’Ashram di Santa Fe

La seconda sera del ritiro vi sono state molte performance culturali. I bambini del posto hanno fatto una recita usando immagini di animali realizzate da loro stessi su cartone. La storia raccontava di come gli animali erano tristi per il danno che gli umani stavano arrecando al clima della Terra. Una bambina vide la loro sofferenza e disse loro che se avessero pregato Amma, forse gli uomini avrebbero cambiato il loro comportamento. Le preghiere vennero infine ascoltate, e l’ambiente e il clima diventarono benefici e tutti furono felici. Ci sono stati altri spettacoli culturali tra cui una danza di flamenco, e un bellissimo assolo di violino.

Appena prima dell’Atma Puja del Devi Bhava, Amma ha benedetto due alberelli che sarebbero stati piantati nell’ashram di Santa Fe. Steve Schmidt si è rivolto alla folla dicendo: “Che noi possiamo realizzare il sogno che tu hai per noi, figli tuoi, di rendere il mondo un luogo migliore”.