Diamo ossigeno alle nostre città, 300 alberi al Parco delle Groane – InDeed in Italia

Finalmente è arrivato il giorno tanto atteso… dopo un lungo periodo di gestazione, necessario per coordinare  le varie fasi di sviluppo, è giunto  il momento di dare una forma concreta al PROGETTO, alle mille parole e pensieri che lo hanno inseguito e fatto maturare.

 

Così è avvenuto: sabato 1 marzo 2014, a Pinzano, all’interno di un’area gestita dal Parco delle Groane in Lombardia, ha preso vita Il Progetto “ALBERI – Diamo ossigeno alle nostre città”,  nato per  sostenere la campagna di sensibilizzazione InDeed, e così ben 315 Alberi sono stati piantati!

 

Inizialmente, la pioggia ha creato qualche preoccupazione negli animi, ma poi, superato lo scoglio mentale, ci siamo sentiti tutti molto motivati nel realizzare la nostra missione! E quello che in principio sembrava un elemento di disturbo, si è rilevato invece il più grande aiuto, poichè il terreno bagnato ha facilitato notevolmente i lavori!

Alle ore 9:00, presso la sede del Consorzio del Parco delle Groane, ci siamo trovati in 18 volontari, provenienti da varie parti della Lombardia, e il Sig.Frizzini, tecnico e responsabile del Parco, ci ha accolto e coordinato brillantemente per tutto il tempo. In programma era prevista una breve presentazione, chiara e concisa, sulle varie fasi evolutive delle zone di imboscamento, condotta dal Sig. Frizzini, il quale ha poi consegnato a tutti alcune guide sulla flora del Parco delle Groane.

 

 

 

In seguito, giunti sul luogo designato, armati di guanti, stivali, badili, abbiamo cominciatoa dare VITA al progetto; per incanto la pioggia ci accarezzava senza intralciarci. Proprio come un UNICO grande “essere” con tante mani, braccia e piedi, ognuno procedeva nella sua mansione in perfetta sintonia e collaborazione. Il Sig. Frizzini misurava le distanze, alcuni volontari con il badile facevano le buche, altri preparavano gli alberelli e altri ancora li mettevano negli appositi spazi, altri chiudevano e altri mettevano le canne di bambù. Toccare con i guanti quella terra fangosa e umida mi  rilassava completamente e a tal punto che, quando alzai la testa, mi resi conto che in poche ore avevamo piantato  315 ALBERI, tra cui querce, frassini, ontani… che meraviglia!

 

 

E’ stata un’esperienza meravigliosa, l’ho letto nello sguardo di tutti, avremmo potuto continuare ancora…

 

Sicuramente lo rifaremo… grazie a tutti!

Quanto ci insegna la Natura! Il FINE supera ogni cosa.

 

 

 

 

InDeed, la campagna a favore della Natura di Embracing the World

è stata ufficialmente riconosciuta dall’UNESCO come progetto del Decennio

dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite.