logo-GFs-icona
02 Ott

Incontro nei luoghi sacri dell’Etruria

Pitigliano 2-3 Ottobre 2004

L’incontro si è svolto con l’intento di scoprire come, fin dai tempi più antichi, l’essere umano ha rispettato la natura considerandola sacra e cercando di entrare in connessione con essa attraverso l’ascolto, la preghiera, la ritualità e il rispetto profondo.

logo-GFs-iconaCi ha condotto in questo viaggio l’etruscologo Giovanni Feo, che da anni compie ricerche e studi sull’aspetto sacro della Natura e sul modo in cui gli antichi popoli la onoravano. La sua guida esperta ci ha permesso di assaporare gradualmente la bellezza di questo linguaggio attuale in ogni tempo, di cui tutti abbiamo bisogno e da cui tutti possiamo trovare nutrimento. Insieme abbiamo condiviso momenti di silenzio, di cammino, di contemplazione nel bosco, ritrovando un antico tempio circolare fatto di enormi pietre.

Significativi e particolarmente sentiti i momenti trascorsi nella Grotta di Madre Terra: è, questa, una cavità naturale a forma di utero, simbolo della rinascita che avviene nell’uomo quando si risveglia all’ascolto profondo, all’amore, al rispetto. E’ stato un far pace con le proprie origini che ci permette di andare avanti più facilmente, passo dopo passo.

La mattina della domenica, prima di uscire per l’escursione guidata, abbiamo dedicato un po’ di tempo al raccoglimento nella natura: abbiamo meditato sotto una meravigliosa quercia, accompagnati dalla brezza del mattino e allietati dal sole che sorgeva!

Il tutto si è concluso con un bel pranzo condiviso vicino alla grotta, con pane, formaggio e deliziosi pomodori… straordinariamente qualcuno aveva anche l’olio… Insomma, non mancava proprio nulla!

 

{phocagallery view=category|categoryid=76|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0|bordercolor=#376600|bordercolorhover=#66cc00}