08 Gen

Tabella applicazioni e dosaggi EM

Una comoda tabella degli utilizzi di EM e relative diluizioni

 

 

Campo d’applicazione

Azione

EMa / EM1

Ceramiche

scarichi

elimina incrostazioni

lasciare agire senza diluire

 

cappa aspirante

elimina depositi di unto

nebulizzare 1:500

 

contenitore rifiuti biologici

pulisce / elimina odori

nebulizzare 1:100

 

piastrelle / rubinetteria

pulisce

nebulizzare 1:250

 

lavastoviglie

 

potenzia il detersivo / risparmio sul detersivo

EM puro

1 manciata

piano cottura / forno

pulisce

nebulizzare EM puro

 

elettrodomestici

pulisce

pulire con diluizione 1:500

 

frigorifero / interno

elimina gli odori / pulisce

nebulizzare 1:500

 

taglieri

pulisce / disinfetta

nebulizzare 1:500

 

panni per pulire

pulisce / elimina gli odori

ammollo diluizione 1:100

 

scarichi

contro gli odori e gli intasamenti

lasciar agire non diluito

 

water

contro odori e incrostazioni

20/30 ml al giorno nello

sciacquone

1 manciata

lavatrice

contro le incrostazioni / potenzia il detersivo

20/30ml a lavaggio

 

piante da appartamento

per annaffiare

per microclima

diluizione 1:500

nebulizz. diluiz. 1:1000

1 manciata

ambienti

combatte gli odori / migliora il microclima

nebulizz. diluiz. 1-2 ml/ lt

 

muffa su muri / parete

impedisce la formazione

nebulizz. diluiz. 1:100

(non inumidire troppo)

 

cani / gatti

combatte l’odore

nebulizzare 1:500

 

 

I rapporti EM/ acqua sono puramente indicativi e possono essere variati in base alle proprie esperienze e/o esigenze.

Per ottenere risultati apprezzabili è importante la regolarità delle applicazioni.

Consiglii: riempire quotidianamente il nebulizzatore (riservato esclusivamente all’uso) con acqua tiepida ed EMa fresco (soluzione 1:500). In questo modo si avrà una soluzione pronta e adatta a quasi tutti gli usi. Aggiungere eventualmente qualche ceramica EM per garantire una buona conservazione. Se si dovessero notare delle incrostazioni nell’ugello della bottiglietta (dovute alla melassa), basterà ripulirlo con un po’ di olio alimentare e quindi risciacquare bene.

In caso di sporco molto resistente lasciare agire un po’ di tempo i microrganismi.