tagete tagetes patula
15 Giu

Tagete

Tagetes patula
(famiglia delle asteracee)

Adattabiltà
Colore
Gioia

 

tagete tagetes patulaPianta erbacea ornamentale originaria del centro America (Messico, Guatemala…)
Specie annuale, semirustica, folta, compatta raggiunge un’altezza e un diametro di 30-40 cm.

Sono piante eccellenti per produrre fiori da taglio che durano a lungo immersi nell’acqua.
I fiori sono aranciati, cremisi-marrone o gialli con capolini semplici, simili a quelli delle margherite, o doppi, simili ai fiori del garofano (da cui il nome popolare di garofano indiano).

Sbocciano da luglio a settembre.

Le foglie sono profondamente divise, verde scuro, se vengono spezzate emanano uno sgradevole odore pungente.
Coltiva il Tagete in bordure e aiuole in tutti i terreni ben drenati, asciutti, non troppo fertili; andrà bene del terriccio universale e comune terra da giardino.
Teme il ristagno idrico per cui va innaffiato regolarmente ma moderatamente, in modo da non far patire la siccità alla pianta.
Le concimazioni sono necessarie durante la fioritura, si somministrano con l’acqua delle annaffiature ogni due settimane.
Semina in marzo-aprile, coprendo appena i semi, alla temperatura di 18°C; la germinazione avviene rapidamente.

 

Quando le piantine sono abbastanza grandi, alla fine di maggio, mettile a dimora a 25 – 30 cm di distanza con esposizione da soleggiata a mezz’ombra.
Per garantire una nuova fioritura recidi le corolle appassite che potrai conservare come sementi per l’anno successivo.
Se le coltivi in vaso sappi che teme il freddo, soprattutto le giovani piante, quindi sarà bene portarle all’aperto solo nel periodo caldo.