surat
18 Ago

Amma invia dei brahmachari medici nella città allagata di Surat

18 agosto 2006 – Surat, Gujarat

A causa delle piogge monsoniche delle ultime settimane, la città di Surat, Gujarat, era completamente allagata. Per quattro giorni, il 9° per cento della città è stato completamente sommerso dall’acqua, e le zone più basse hanno raccolto acqua alta quanto due piani. Più di 300 persone sono morte.

 

suratAmma ha immediatamente inviato nella regione 2 brahmachari medici. L’AIMS, l’ospedale super specialistico dell’Ashram, ha inviato 2 infermiere. I brahmachari medici hanno portato con sé medicine da distribuire per un valore di 14 lakh (28.000 euro) e sono stati poi aiutati dai devoti di Amma che vivino a Surat.

 

“Il primo giorno abbiamo servito 500 persone e distribuiti 4 lack (8.000 euro) in medicine. Il secondo giorno abbiamo aiutato 400 persone,” afferma Br. Chandrasekhar, uno dei medici. “Stiamo curando persone soprattutto per malattie contagiose, gastroenteriti e infezioni della pelle. Fortunatamente, finora non vi sono state epidemie,” ha comunicato ad Amritapuri il medico durante una conversazione telefonica.

 

L’acqua si è ritirata quasi completamente, ma la città è ora coperta di fanghiglia e melma. Le reti di comunicazione e quelle elettriche continuano a essere interrotte in molte zone, e le persone hanno ancora difficoltà per avere l’acqua e le altre cose essenziali. Nell’alluvione molte persone hanno anche perduto i loro medicinali.

 

Con l’aiuto di ambulanze fornite dal governo, i brahmachari medici stanno aiutando tutte le quattro aree in ciascuna delle zone alte della città. Br. Chandrasekhar afferma che finora sono stati in alcuni dei luoghi più colpiti, compreso Rampur, Katargam e le aree vicine al Fiume Tap, come Dabole.

 

“Quando i devoti di Amma di Surat l’hanno chiamata all’Ashram, Amma ha detto che avrebbe fatto tutto il possibile in termini di medicine, riabilitazione e rassicurazione” ha detto Br. Chandrasekhar.

 

-Tulasi