18 Ott

Il Ministro degli interni inaugura l’unità di telemedicina Amrita per il Jammu e Kashmir

Nuova Delhi, 06 Ottobre 2014

Le vittime delle recenti alluvioni in Kashmir stanno ricevendo supporto medico d’avanguardia dal Mata Amritanandamayi Math (MAM), grazie alle due unità mobili dotate di strutture sanitarie e di soccorso, inaugurate nella capitale da Rajnath Singh, Ministro degli Interni dell’India.

 

Salutando Amma come icona umanitaria per le sue attività di beneficenza, il Ministro ha affermato che il Governo si è adoperato per dare sostegno alla missionedel valore di 250 milioni di rupie (equivalenti a oltre  3 milioni di euro) del Math nella Valle del Kashmir, per garantire uno svolgimento coordinato delle operazioni.

“Amma è un oceano di compassione che lotta per il miglioramento dell’Umanità”, ha detto, prima di inaugurare all’India Gate, una struttura medica mobile e un’unità mobile di telemedicina. Tra l’entusiasmo di volontari e sostenitori (che cantavano ad alta voce ‘Mata Amritanandamayi Ki Jai’ e ‘Bharat Mata Ki Jai’), i due veicoli sono partiti per dirigersi verso Srinagar in Kashmir.

 

In precedenza, il Ministro era salito a bordo di entrambe le unità e aveva interagito con la squadra che comprende 14 persone tra medici e personale paramedico. Mercoledì 8 Ottobre, il contingente raggiungerà Srinagar e presterà la propria opera principalmente nel distretto di Bandipora che è stato colpito senza sosta dalle alluvioni del Jhelum nel corso di questa stagione dei monsoni.

Il mese scorso, Il MAM aveva distribuito kit scolastici per i bambini nel distretto di Udhampur della Valle del Kashmir, dove avrebbe anche dato il via alla costruzione di case per le persone colpite dalle inondazioni provocate dalle piogge torrenziali di settembre.

 

{phocagallery view=category|categoryid=209|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0}