Lavoro al servizio della comunità per le donne di Bhoi Sahi

27 settembre 2014, Amritapuri
Amritavarsham 61 – celebrazioni per il 61° compleanno di Amma

L’India ha attualmente la priorità di migliorare le condizioni sanitarie della sua popolazione e, per questo, si è posta l’obiettivo di porre fine, entro il 2019, alla pratica della deiezione all’aperto nelle zone rurali. Questa problematica è aggravata dalla scarsa consapevolezza che le comunità locali hanno in termini di igiene pubblica, con la conseguente diffusione di malattie facilmente prevenibili.

 

 

In risposta a tale problema, i laboratori AMMACHI (Amrita Multi Modal Applications and Computer Human Interaction) dell’università Amrita  stanno tenendo corsi di formazione professionale in edilizia, idraulica e impiantistica elettrica, grazie ai quali le donne dei villaggi imparano a costruire toilette e ad eseguirne la manutenzione.

In meno di un mese, sfruttando le competenze acquisite durante i corsi, 20 donne del villaggio di Bhoi Sahi, nello stato di Odisha nell’India orientale, sono riuscite a costruire nelle loro case 9 toilette perfettamente funzionanti, e ne stanno costruendo adesso altre 11. Shantilata, una delle partecipanti ai corsi, ha spiegato che attualmente sono costrette a fare i propri bisogni all’aperto, in un campo distante un chilometro dal villaggio, e che molte di loro devono andarci all’alba o di notte per avere un po’ di privacy. Per questo motivo, sono davvero entusiaste di frequentare i corsi e imparare, diventando per le donne dei villaggi, non solo un modello da seguire, ma anche messaggere di cambiamento e sicurezza. Inoltre, col passare del tempo, alcune di loro hanno mostrato un maggiore spirito di iniziativa, assumendo così il ruolo di leader.

Sreeram, ricercatore presso i laboratori AMMACHI, ha così commentato l’iniziativa: “Quello che l’università Amrita sta cercando di fare con questo progetto è davvero geniale, perché si dà a queste persone la possibilità non solo di risolvere il problema della deiezione all’aperto e della carenza di igiene, ma anche di maturare nuove competenze, trasformando così quello che è il loro problema più serio in un’opportunità per migliorare la qualità della loro vita.”

A Sreeram fa eco la professoressa Bhavani Rao, direttrice dei laboratori AMMACHI: “Grazie a queste nuove toilette, le donne hanno detto di sentirsi più al sicuro e a proprio agio, ma oltre al vantaggio immediato di avere delle toilette perfettamente funzionanti, vedono anche il beneficio a lungo termine del potersi guadagnare da vivere grazie alle conoscenze acquisite. Adesso il nostro obiettivo è di aiutare queste donne a formare una cooperativa, nella quale potranno trovare sostegno reciproco.”

Ispirato dal progetto, Vishnu Prasad, il capo del villaggio di Bhoi Sahi, durante le celebrazioni per il 61° compleanno di Amma, ha annunciato il proprio sostegno all’iniziativa e ha autorizzato le donne a costruire 3.000 toilette, per un salario di 10.000 rupie a toilette.

 

 

I laboratori AMMACHI hanno finora impartito formazione professionale a più di 4.000 donne provenienti dalle zone rurali e tribali dell’India. Grazie ad un approccio rivoluzionario basato sull’utilizzo della tecnologia, i laboratori AMMACHI, con l’obiettivo di promuovere l’emancipazione sociale ed economica nelle comunità povere dell’India, hanno progettato corsi di Educazione per l’Arricchimento della Vita (Life Enrichment Education – LEE) volti a fronteggiare le problematiche sociali che le affliggono e percorsi formativi per aiutare le  donne ad acquisire nuove competenze pratiche. Sono state anche organizzate iniziative sul tema dell’igiene pubblica e sono inoltre in programma moduli di studio per una più approfondita conoscenza della parità tra i sessi, dei diritti umani e dell’alfabetizzazione finanziaria.”

 

 

{phocagallery view=category|categoryid=215|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0}