Amrita Sree: aiuti sociali
17 Mag

Programma Amrita SREE – Aggiornamenti 2009

ETW 2009 – Programma Amrita per l’auto-aiuto, la formazione professionale e l’impiego

Lo tsunami dell’Oceano Indiano verificatosi nel 2004 non solo ha distrutto migliaia di vite umane e di abitazioni, ma ha anche avuto un drammatico impatto sull’attività della pesca. Nel sud dell’India, sono state distrutte migliaia e migliaia di imbarcazioni e reti da pesca, così che i pescatori non hanno potuto svolgere il loro lavoro. Inoltre, gli ecosistemi marini dell’India sono stati seriamente disturbati e i pescatori che potevano ancora utilizzare le loro barche e reti sono andati incontro a mesi e mesi di pesca molto scarsa.

Amrita Sree: aiuti socialiQuando i pescatori e le loro famiglie hanno esposto ad Amma lo stato di crisi in cui si trovavano, Amma ha subito compreso che era necessario trovare delle forme di sostentamento alternative alla pesca. Amma ha pensato che almeno un membro di ogni famiglia della comunità di pescatori avrebbe dovuto imparare un mestiere che non dipendesse dal mare. Così Amma ha inaugurato il primo programma di Auto-aiuto di gruppo (SHG) del Mata Amritanandamayi Math. Il programma è conosciuto col nome di Amrita SREE: Programma Amrita per l’Auto-aiuto, la formazione professionale e l’impiego.

Nato come risposta allo tsunami dell’Oceano Indiano del 2004, questo programma oggi è diffuso in tutto il Kerala, Tamil Nadu, Andhra Pradesh e Maharashtra. Attualmente i gruppi Amrita SREE sono più di 3000 (statistiche del 2009). Il MAM ha l’obiettivo di espandere il programma fino a raggiungere i 30.000 gruppi il più rapidamente possibile.

La seconda fase di grande espansione di Amrita SREE è stata registrata nel 2007. Proprio come dopo lo tsunami le famiglie che dipendevano esclusivamente dalla pesca avevano sofferto economicamente, altrettanto stava accadendo alle famiglie che dipendevano solo dall’agricoltura. In alcune aree, la situazione economica delle famiglie contadine era così terribile che in quelle comunità il suicidio si era diffuso come un’epidemia.
Tra il 1998 e il 2008, si sono registrati 100.000 casi di suicidio tra gli agricoltori indiani che lo hanno ritenuto il solo mezzo per sfuggire ai debiti, alla povertà del raccolto e ai costi sempre crescenti della coltivazione. La creazione dei gruppi Amrita SREE sta aiutando le famiglie degli agricoltori ad avvalersi di risorse economiche alternative e quindi a ridurre la pressione finanziaria.

Per prima cosa, Amrita SREE è finalizzata a preparare le donne. Il MAM offre loro una formazione professionale e tecnica con l’obiettivo di prepararle a intraprendere un lavoro che produca reddito, ad avviare un’attività in proprio o insieme ad altre partecipanti al progetto Amrita SREE. La maggior parte dei gruppi Amrita SREE conta 10/20 partecipanti. Il MAM, inoltre, aiuta questi gruppi ad aprire conti bancari, a ottenere prestiti, etc. Quando un gruppo di auto-aiuto è in grado di sostenersi, il MAM aiuta la transizione verso la sua completa autonomia.

Alcuni dei campi nei quali Amrita SREE ha aiutato a creare dei gruppi di auto-aiuto comprendono: sartoria, artigianato, riparazioni elettroniche, contabilità, gestione di centri estetici, produzione di prodotti per l’igiene femminile, oggetti di carta, indumenti realizzati artigianalmente, articoli in pelle, prodotti da forno, manufatti al telaio, oggetti in fibre di noci di cocco, produzione di capi d’abbigliamento, agricoltura collettiva, lavorazioni alimentari, coltivazioni di banane e produzione di farina di riso.

 

{phocagallery view=category|categoryid=4|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0}