20 Mag

White C(r)ane: un progetto per i bambini non vedenti del Kenya

aprile 2015 – Kenya

Lo scorso 11 aprile, nell’ambito del progetto White C(r)ane promosso dai giovani volontari di AYUDH a favore dei bambini non vedenti, Embracing the World ha donato bastoni bianchi a settanta bambini della scuola primaria per non vedenti di Thika, in Kenya (il nome del progetto suona come un gioco di parole in inglese. Infatti “white cane” significa “bastone bianco”, il fondamentale strumento di orientamento delle persone con disabilità visiva, mentre “white crane” vuol dire “gru bianca”. Simbolo del progetto è infatti una gru bianca realizzata con l’origami che rappresenta la speranza, in questo particolare caso la speranza e l’indipendenza che il bastone bianco dona ad una persona cieca, ndt).

 

Il progetto, ideato da Matthias (leggi qui per saperne di più), un ragazzo tedesco non vedente, anche lui membro di AYUDH, è stato realizzato grazie ai fondi raccolti dai giovani volontari europei negli otto mesi precedenti l’evento. I bastoni sono stati consegnati ai bambini da Br. Shubamrita, in qualità di rappresentante di Embracing the World, durante una speciale cerimonia, svoltasi nella scuola, che ha dato il via alla concreta attuazione del progetto in Kenya. Shubamrita si è rivolto ai bambini incoraggiandoli e ricordando loro che, con un’ispirata visione interiore e un’adeguata comprensione della vita, anche loro possono essere felici, avere successo e realizzare i propri sogni e le proprie ambizioni nonostante la disabilità fisica.

Il passaggio alla fase successiva prevede che i volontari di Embracing the World si rechino in tutte le altre scuole per non vedenti del Kenya, per analizzare le esigenze dei bambini e ampliare di conseguenza il progetto.

Durante la cerimonia, per esprimere la loro gratitudine ad Amma, fondatrice e leader di Embracing the World, e a tutti i giovani europei impegnati nel progetto, i bambini hanno cantato una canzone da loro stessi composta e provata a lungo nei giorni precedenti, una canzone che ha profondamente commosso tutti i presenti.

 

{phocagallery view=category|categoryid=268|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0}