27 Mar

Rilassamento per corpo e mente

2 marzo 2009 – Laboratorio con persone mentalmente disabili

 

In Spagna, AYUDH collabora già dal 2007 con la Federazione Sportiva Catalana dei Disabili al fine di portare gioia nella vita delle persone mentalmente svantaggiate. Almeno una volta al mese, i membri di AYUDH portano un gruppo di persone mentalmente disabili in giro per Barcellona, approfittando anche dei programmi culturali o di altri eventi presenti in città.

Recentemente, sempre per queste persone, AYUDH ha organizzato una speciale attività di musica, movimento fisico e rilassamento.

 

“Quando abbiamo dato il via alla musica, erano tutti molto eccitati: perfino quelli che all’inizio erano un po’ timidi hanno iniziato a danzare in coppia, da soli o in gruppo! Abbiamo proposto esercizi semplici e divertenti al ritmo della musica che ci invitava ad abbandonare tutte le paure e le tensioni, e abbiamo condiviso molta felicità !”, ha detto Gemma, la leader di AYUDH Spagna.
Poi, con gli occhi chiusi, ci siamo stesi tutti a terra mentre una musica dolce faceva da sottofondo. Ciascuno di noi è scivolato in un profondo stato di rilassamento. Alla fine, abbiamo danzato tutti insieme, gioiosamente.

 

“Era straordinario vedere rilassarsi queste persone mentalmente disabili che a volte possono essere tanto irrequiete”, ha aggiunto Gemma.

 

Un partecipante ha spiegato che era bello fare qualcosa di così diverso dalle solite cose della vita, sentendosi felice ed equilibrato.

 

“Il laboratorio mi è piaciuto moltissimo. Penso sia molto positivo aiutare queste persone che hanno difficoltà di apprendimento e che possono trovare tanto beneficio in questo tipo di attività. È molto gratificante ascoltare quello che hanno da dire e conoscere come vogliano continuare a vivere la loro vita. In verità, sono persone molto interessanti e amabili”, ha aggiunto Cristina Chorro, uno dei membri AYUDH, ringraziandole per averle dato questa opportunità.

 

Un altro membro AYUDH, Laura Castellu, ha detto: “Sono stata molto toccata quando ci hanno spiegato quello che avevano sentito durante la meditazione. Ricordo una persona che affermava di amare questo tipo di meditazioni guidate perché la faceva entrare in un mondo nuovo, più felice e pieno di luce e di amore”.

 

“Ci hanno chiesto di organizzare altri incontri come questo in futuro e anche di predisporne uno per i loro superiori sul posto di lavoro, per aiutare anch’essi a essere più rilassati”, ha concluso Gemma.