20 Ago

Coloriamo il Mondo con l’Amore

Il Nostro Mondo, La Nostra Visione, Il Nostro Futuro
Germania, luglio 2013

Presso il MA Center di Brombachtal, in Germania, si è svolto dal 13 al 20 luglio il 9° Incontro Europeo AYUDH, cui hanno partecipato più di 200 giovani tra i 15 e i 30 anni. I partecipanti provenivano da 21 nazioni diverse: Germania, Austria, Svizzera, Spagna, Portogallo, Italia, Francia, Paesi Bassi, Belgio, Danimarca, Finlandia, Regno Unito, Irlanda, Grecia, Slovenia, Polonia, India, Singapore, Stati Uniti, Canada…e per la prima volta hanno preso parte all’iniziativa anche giovani provenienti da Grecia, Danimarca e Libano.

Il tema dell’Incontro di quest’anno è stato “Il Nostro Mondo – la Nostra Visione – il Nostro Futuro”. I partecipanti sono stati invitati a riflettere sui loro sogni ed ambizioni. Attraverso spazi di discussione e laboratori tenuti da personalità rinomate in ambito spirituale, politico, musicale, del teatro, della danza e dei media i giovani sono stati spronati a definire la loro visione personale e ad adottare misure concrete per raggiungere i loro obiettivi.

Discorsi ispiranti
Kirty Matabadal (Paesi Bassi), attuale Ambasciatrice della Gioventù alle Nazioni Unite, aveva raccolto le impressioni dei partecipanti all’Incontro AYUDH dello scorso anno e le aveva incluse nel discorso che aveva tenuto di fronte all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York l’8 ottobre 2012. Questa volta ha stimolato i partecipanti a confrontarsi sul futuro del mondo per quanto riguarda la sicurezza alimentare: “Oggi ci sono 7 miliardi di persone su questo pianeta. Produciamo cibo per 12 miliardi di persone, 1 miliardo di esse soffre la fame e 1,5 miliardi sono obese. Dove abbiamo sbagliato?” Le risposte dei giovani variavano dall’istruzione scolastica sostenibile alle campagne di sensibilizzazione per la produzione alimentare locale. Queste idee saranno presentate alla conferenza ‘Eat2Feed’ con il Ministro degli Esteri olandese, organizzato dalla Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2013.

Jani Toivola, membro del Parlamento finlandese, ha condiviso le sue esperienze. Di radici africane, cresciuto in una società costituita quasi esclusivamente da persone con la pelle chiara, Jani ha raccontato le incomprensioni, la discriminazione e la paura che ha dovuto affrontare da bambino. Attraverso l’accettazione di se stesso e la tolleranza ha ottenuto la forza per superare questi ostacoli e diventare un attore di successo e in seguito un politico in Finlandia. Come membro del parlamento, Jani conduce oggi una campagna a favore dei diritti delle minoranze e degli immigrati, per l’occupazione giovanile e per gli aiuti allo sviluppo.

 

{vimeo}72638887{/vimeo}

 

Laura Schneider, attrice e cantante tedesca, ha ricordato ai giovani che la nostra visione del successo non dovrebbe includere solo il tornaconto personale: “Ho raggiunto il mio obiettivo di diventare attrice ….” ha detto, “ma ciò che conta davvero è l’intenzione che sta dietro la nostra visione. Se alla base c’è ‘io, io, io’,  non sono tanto sicura che sia l’intenzione giusta. Se invece questa è diretta al beneficio di tutti gli esseri – allora accadranno dei miracoli. Le porte si apriranno. La mia vita è una prova vivente che questo è possibile”.

Una prospettiva completamente diversa sulla visione personale è stata data da Aart Huijg (Paesi Bassi), che ha percorso in bicicletta 34 mila chilometri dal Polo Nord al Polo Sud: “Ho preso la decisione di intraprendere questo viaggio lungo 620 giorni, per un semplice motivo: perché sapevo che avrei potuto! Sapevo che tutto sarebbe stato possibile se avessi creduto in me stesso”. Aart ha affrontato molte situazioni avverse, compresa la perdita delle forze fisiche, ed è sopravvissuto con soli 5 euro al giorno, sufficienti per mangiare, ma non per pagarsi uno smartphone!

Br. Shubamrita Chaitanya ha incoraggiato i giovani a diventare leader responsabili, praticando le tre “R”: Rispetto per se stessi a tutti i livelli, Rispetto per gli altri e Responsabilità per tutte le nostre azioni. Br.Shubamrita ha sottolineato l’importanza di una Leadership Compassionevole nei tempi attuali per portare un cambiamento nel mondo:“La nostra amata Amma ne è l’esempio migliore. È facile continuare a discutere per giorni circa l’attuale condizione del mondo e dare la colpa agli altri. Amma ha un approccio diverso. Lei non solo ne parla, ma cerca di fare qualcosa a riguardo. Cerca anche di fare in modo che ciascuno si domandi: ‘Cosa sto facendo per migliorare la situazione?'”.

Bri. Dipamrita Chaitanya ha sottolineato come una visione ottimistica della vita possa migliorare notevolmente il nostro livello di felicità, di appagamento e di salute. Il suo discorso è stato inframmezzato da aneddoti interessanti e video ispiranti.

 

15 laboratori
Nel pomeriggio i partecipanti potevano scegliere tra una vasta gamma di laboratori: come fluire nella nostra vita quotidiana (psicologia), narrazione e teatro-improvvisazione, meditazione IAM per i giovani, yoga, tai chi e alimentazione sana, canto, danza-improvvisazione, danza a 5 ritmi, comunicazione con i cavalli, costruzione di un labirinto, grafica.

Il laboratorio fotografico ha raccolto migliaia di foto mozzafiato. Un gruppo ha costruito un labirinto di sabbia e pietre nel giardino del MA Center. Il labirinto – che è stato progettato secondo il modello dell’antico labirinto di Chartres, in Francia – è stato utilizzato in molte culture antiche di tutto il mondo come strumento per la ricerca di una visione personale e di un percorso di vita.

Un laboratorio esclusivo sull’arpa è stato condotto da Christina Tourin, suonatrice d’arpa di fama internazionale e pioniera dell’arpa-terapia. I partecipanti hanno eseguito un concerto presso la casa di riposo locale, condividendo il dono della musica con i residenti anziani. Christina Tourin ha anche donato due arpe ai partecipanti del suo laboratorio che continueranno a visitare le case per anziani in Portogallo e Austria.

 

 

Costruire un percorso a piedi nudi
Come ogni anno, AYUDH vuole dare un contributo anche all’ambiente. Pertanto uno dei laboratori era rivolto alla costruzione di un percorso da attraversare a piedi nudi nel giardino del centro sociale a Michelstadt. Questo sentiero è costituito da materiali naturali ed è aperto a persone di tutte le età, perché esercitino il loro senso del tatto. Durante l’inaugurazione – che ha avuto luogo il 19 luglio – Stephan Kelbert, sindaco di Michelstadt, ha elogiato il contributo dei giovani e il loro duro lavoro.

Campagna di sostenibilità nelle scuole
Almeno un giovane di ciascuna nazione ha partecipato al laboratorio In-Deed, imparando come insegnare lo sviluppo sostenibile. Una volta tornati nei loro paesi d’origine, essi visiteranno le scuole e i centri per bambini per insegnare loro come risparmiare acqua, coltivare il proprio cibo biologico e proteggere la biodiversità. Dopo aver completato le visite scolastiche, i partecipanti saranno premiati con il “Youth Pass”, un attestato da parte della Commissione Europea per l’Educazione e la Cultura. Lo “Youth Pass” certifica l’apprendimento non formale nel settore giovanile ed è riconosciuto come parte della carriera professionale dei giovani in tutta Europa.

Volgere lo sguardo all’interno
Le sessioni di meditazione, yoga, taichi e bhajan (canti devozionali, ndt) che si sono svolte tutti i giorni, hanno permesso ai giovani di volgere il loro sguardo all’interno e di integrare le diverse impressioni della giornata. Dopo cena, i giovani erano invitati a prendere parte a sessioni interattive guidate da Br. Shubamrita e Bri. Dipamrita e a riflettere sui loro valori, sui punti di forza personali e sull’impatto che vogliono avere nel mondo. I commenti brillanti e molto maturi hanno stimolato un dialogo vivace e fatto sì che la giornata si concludesse in modo riflessivo.

Progetto artistico
I giovani hanno dato vita a un enorme progetto artistico di gruppo per – letteralmente – “colorare il mondo con l’amore”. I continenti del mondo sono stati tagliati in pezzi di legno, che sono stati poi colorati con le impronte delle mani di ogni singolo partecipante. Alla fine è stato creato un mosaico unico di colori e forme – una testimonianza della volontà dei giovani di lavorare con le mani e con il cuore per la creazione di un mondo meraviglioso e pieno di colori.

 

Festa d’estate
La grande conclusione della settimana è stato un festival estivo, alla vigilia di Venerdì 19 luglio, durante il quale ogni laboratorio ha presentato i risultati del lavoro di gruppo. La vasta gamma di presentazioni ha dato una impressionante dimostrazione del talento e della creatività di AYUDH.

Dopo lo spettacolo, si è proceduto all’inaugurazione del labirinto al MA Center. Sotto la luce della luna crescente, i giovani hanno goduto di un esclusivo concerto classico con arpa, flauto e soprano. In questa atmosfera mistica sono state accese 300 candele, che sono state poi poste dai giovani sulla superficie di un lago delle vicinanze. Durante la processione i giovani hanno cantato la preghiera “Om Lokah Samastah Sukhino Bhavantu” – Che Tutti Gli Esseri Nell’Universo Siano Felici.

 

{phocagallery view=category|categoryid=180|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0}