babel-13
24 Nov

Babele: la sacra realizzazione dei sogni

12 settembre 2009

 

Il mito di Babele aveva le sue radici nel sogno comune che gli uomini potessero contribuire alla costruzione di qualcosa di più elevato di loro stessi, e che i loro sforzi uniti fossero in grado di condurli oltre i confini ordinari. Nel mito però il tentativo si basava esclusivamente sulla forza dell’uomo, e ciò allontanò quest’ultimo dalla Grazia divina. Gli uomini smisero di comprendersi, improvvisamente posti di fronte ai limiti della loro condizione umana, e il tentativo fallì.

 

 

babel-13BABEL – Bois, Abeilles e Biodiversité pour une Ecologie Local, (“Il Bosco, le Api e la Biodiversità per un’Ecologia Locale”) è un’iniziativa dei giovani di GreenFriends-Francia e si propone di ricondurre la gioventù alla Natura attraverso la realizzazione di progetti concreti.

Il progetto di maggior rilievo a cui si sono dedicati è stato la costruzione di un luogo sacro per le api: un piccolo tempio completamente eco-compatibile dentro le cui pareti vivono le api.

Dal suo interno è possibile osservare, ascoltare e sentire l’odore degli insetti in completa sicurezza attraverso vetri e alveari, e si può anche meditare con loro.

 

Il progetto BABEL, che ha avuto inizio un anno fa nell’Ashram francese con la benedizione di Amma,  è fondato su una ricerca della comprensione del significato profondo del mito, cercando di trascenderne le imperfezioni. Il progetto BABEL, che riunisce giovani provenienti da differenti contesti sociali e diverse culture, ha l’intento di avviare una comune ricerca della nostra relazione con la Natura e la vita. Esso ha sviluppato differenti approcci, coinvolgendo i partecipanti in discussioni filosofiche, incontri d’arte e laboratori.

 

babel-11Il progetto Babel si sviluppa in due direzioni:

 

1) applicazione del metodo “delle schegge di legno” provenienti da ramoscelli frantumati, una tecnica ecologica utilizzata per rigenerare terreni impoveriti attraverso un procedimento naturale simile a quello che si produce nel sottobosco. Si tratta di un esempio di gestione degli ecosistemi attraverso la vita della micro-fauna e flora del suolo.

 

2) costruzione di una casa delle api eco-compatibile, realizzata con fango e paglia, con tetto completamente naturale e pareti abitate da sciami di api. All’interno della casa sarà possibile percepire la presenza delle api: sentirne l’odore, osservare e ascoltare attraverso pannelli di vetro. Sarà come un luogo terapeutico piuttosto originale per entrare in contatto con le api e, più in generale, con la natura. Un altro vantaggio è che le api contribuiscono a mantenere l’edificio a temperatura costante, in quanto ne hanno bisogno per la sopravvivenza della prole, così la casa sarà calda in inverno e fresca in estate.

 

Il progetto BABEL è finanziato dallo “Youth in Action Program” (“Programma della Gioventù in Azione”) dell’Unione Europea.

 

{phocagallery view=category|categoryid=11|limitstart=0|limitcount=12|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0}

 

 

{flv img=”babel.jpg” showstop=”true”}babel{/flv}