Natale2010-01
27 Dic

Conoscere se stessi è il messaggio della spiritualità

(Estratti dal messaggio di Amma per il Natale 2010)

“In occasione di ogni celebrazione e festa sacra Amma trasmette un messaggio. Questi messaggi nella sostanza non differiscono tra loro: hanno tutti un unico fondamento. L’essenza è unica. Nonostante le religioni siano molteplici, la spiritualità ha un unico messaggio. E’ solo presentato in modi differenti.

Natale2010-01“Se volete enunciarlo, questo messaggio è: ‘Conosci te stesso’. Questo è il supremo messaggio. E non è fondamentale solo per chi percorra un sentiero spirituale. Quale che sia il nostro campo d’azione,  per ottenere dei risultati dovremmo per prima cosa comprendere il nostro stesso potere, la nostra shakti. Dovremmo conoscere sia i nostri punti di forza che le nostre debolezze. Questo è un modo di ‘conoscere se stessi’.

“Tuttavia la conoscenza di se stessi a livello puramente mentale non costituisce il punto
più alto di autocoscienza. Per questo dobbiamo scendere più in profondità, poiché conoscere noi stessi sul piano mentale non ci permette di raggiungere la piena consapevolezza dei nostri punti di forza e di debolezza e non ci rende in grado di trascenderli completamente.

“D’altro canto il messaggio trasmesso dalle Scritture è: ‘Tu non sei debole né incapace. Sei la sorgente di un potere illimitato.’ Questa è la suprema realtà. Comprendere questa verità è lo scopo della vita. Questo è l’unico messaggio che i saggi e i maestri hanno trasmesso all’umanità in modi diversi a seconda del tempo in cui sono vissuti.

“La spiritualità è un viaggio dall’ innocenza all’innocenza. Da bambini possediamo un tipo di innocenza. E’ un’innocenza che in sé contiene ignoranza. D’altra parte l’innocenza che proviene dalla realizzazione del Sé nasce dalla conoscenza e dalla consapevolezza. Questa è vera innocenza.
Il primo tipo d’innocenza è come essere addormentati. Il secondo è come un risveglio. Il primo
tipo di innocenza è temporaneo. Il secondo è indistruttibile ed eterno. Il primo è un temporaneo
dono della Natura. Il secondo è la nostra vera natura.

“L’innocenza del bambino deve essere trascesa. Altrimenti non diventeremo mai veri esseri umani.
Non saremmo differenti dagli animali. La differenza tra gli esseri umani e gli animali consiste nella capacità di trascendere quel primo tipo di innocenza, nel realizzare la nostra innata purezza e innocenza attraverso il discernimento e il distacco.

 

Natale2010-02

“Sebbene l’innocenza del bambino si dissolva naturalmente nel tempo, molte qualità presenti nei bambini sono essenziali per svilupparci nel corso della vita. Perciò dovremmo tentare di
conservarle e rafforzarle.

“Attraverso l’innocenza, la purezza e l’amore provenienti dalla conoscenza di se stessi, possano
i miei figli sollevarsi e risvegliarsi all’infinito.

 

{youtube}NTzy_SkxrzQ{/youtube}