26 Dic

Messaggio di Natale 2016 di Amma

Trasformare ogni ostacolo in un punto di partenza

Ashram di Amritapuri, 25 dicembre 2016

Estratto del messaggio di Natale di Amma

Quando la maggior parte delle persone parla del Natale, racconta dei momenti felici che ha trascorso con la propria famiglia, del cibo delizioso e dei dolci che ha preparato, e dei doni ricevuti. Quasi nessuno parla delle preghiere che ha offerto, della pratica spirituale che ha svolto, o dell’impegno dedicato a mettere in pratica gli insegnamenti di Gesù. In verità, questo dovrebbe essere il vero significato della celebrazione del Natale. Amma non dice che fare festa in altro modo non vada bene, ma solo che il Natale raggiunge il suo vero significato quando lo usiamo per riflettere sulla vita e gli insegnamenti di Cristo, e per valutare il nostro progresso spirituale. Il vero amore per il Signore si manifesta quando assorbiamo gli ideali che lui ha incarnato, perché ci aiutano a comprendere che il regno dei cieli è dentro di noi e a trasformare la nostra vita in un servizio all’umanità.


Sia Sri Krishna e Sri Rama, sia Gesù Cristo, tutti loro hanno passato molte sfide nella vita e le hanno affrontate con coraggio, senza mai arrendersi. Hanno anche trasformato ogni ostacolo in un punto di partenza. Questa è stata la loro grandezza. Attraverso la loro vita, ci hanno dimostrato che, se ci impegniamo sinceramente per raggiungere un traguardo superiore, nessuna forza di questo mondo ci può fermare. Anche dopo migliaia di anni, le loro vite sono ci riempiono d’ispirazione e di forza.

Le festività come il Natale offrono la possibilità di praticare l’ideale di dare e condividere e di prendersi cura degli altri. Tutto il bene che abbiamo ricevuto nella vita non è arrivato solo grazie al nostro impegno. Il nostro successo è anche dovuto all’aiuto, alle preghiere e alle benedizioni giunte a noi da chi ci ama. Siamo in debito con loro. Dovremmo sempre ricordarcelo. Il Natale è una grande opportunità per esprimere loro la nostra gratitudine. Mentre proseguiamo sul sentiero spirituale, di tanto in tanto, dovremmo rammentarci, con riconoscenza, di tutti coloro che ci hanno aiutato nel nostro cammino. Se qualcuno ci ha creato problemi, dobbiamo sviluppare la capacità di perdonare e di dimenticare. Tale atteggiamento è come un carburante che ci porta lontano.

L’albero di Natale simboleggia l’albero della vita. Proprio come l’albero di Natale ha così tante decorazioni, così la nostra stessa vita umana è stata benedetta da tanti doni, come la facoltà di discernimento, l’amore, la compassione e la capacità di perdonare. Sta a noi usare al meglio questi doni. Sulla punta dell’albero di Natale, c’è una grande stella: essa rappresenta lo scopo della vita umana, che è il comprendere che siamo uno con Dio. Dobbiamo raggiungere questo scopo, usando le facoltà donateci da Dio.

Se innaffiamo i semi della spiritualità, che sono racchiusi dentro di noi, con l’acqua della compassione, questi incominceranno a germogliare: figli miei, dovremmo essere in grado di trovare un po’ di spazio anche per gli altri nel nostro cuore.  Possiate voi essere in grado di farlo.

Amma affida i suoi figli al Paramatma (lo Spirito) e augura a tutti un felicissimo Natale!

Om lokah samastah sukhino bhavantu