16 Apr

Il MAM alla riunione ONU per lo Sviluppo Sostenibile

23-27 febbraio 2009

Il MAM alla riunione preparatoria della Commissione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile

Il MAM ha ancora una volta attirato l’attenzione dei rappresentanti di governo e delle organizzazioni non governative (ONG) sulla questione del progressivo aumento del tasso di suicidi tra gli agricoltori.

Ciò è avvenuto in occasione della riunione preparatoria generale della diciassettesima sessione della Commissione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile (Commission on Sustainable Development – CSD-17), tenutasi dal 23 al 27 febbraio presso la sede generale delle Nazioni Unite a New York.

 

 

Durante la riunione, i rappresentanti di governo hanno tenuto brevi discorsi in merito alla posizione delle proprie nazioni e regioni relativamente alle questioni al centro della CSD-17: agricoltura, sviluppo rurale, terreni, siccità, desertificazione e Africa. I punti di vista della società sono stati esposti attraverso i principali gruppi rappresentati delle ONG internazionali e locali, delle donne, degli agricoltori, dei giovani e dei bambini, delle popolazioni indigene, della comunità scientifica e tecnologica, dei lavoratori e dei sindacati, dell’industria e del mondo degli affari.

 

Il MAM  ha preso parte alle discussioni promosse tra le ONG e i gruppi più importanti che rappresentano le donne sulla questione più ampia riguardante i sucidi tra gli agricoltori, sottolineando specificatamente il programma di Amma a loro sostegno. In seguito, il problema del suicidio tra gli agricoltori è stato menzionato in tre momenti separati nel corso dell’IPM da parte del rappresentante del gruppo ONG più importante. E’ inoltre entrato a far parte dell’ordine del giorno della CSD-17 attraverso la dichiarazione del gruppo delle Donne:

Creare capitale sociale e recupero nelle comunità rurali:

 

  • Conferire potere alle donne delle piccole comunità agricole difendendo e garantendo l’esercizio dei loro diritti di proprietà ed eredità, di vitale importanza specialmente nel caso del suicidio tra gli agricoltori.
  • Sviluppare la capacità di ripresa delle comunità rurali, specialmente per quanto riguarda le donne e i bambini, nell’affrontare e reagire a disastri naturali, conflitti e calamità epidemiche, come la piaga del suicidio tra gli agricoltori.

Per maggiori informazioni sulla CSD