28 Ago

Focalizzarsi su una meta più elevata e distaccarsi dagli attaccamenti

15 Agosto 2014 – Amritapuri Ashram

Ieri, dopo la meditazione, è stato chiesto ad Amma come si può amare senza aspettative, proprio come fa lei.
Qui di seguito un estratto della risposta dettagliata di Amma.

 

La vita umana è finalizzata alla realizzazione dell’unione con Dio. Eppure, nel corso della nostra vita, sviluppiamo così tanti attaccamenti, che ci portano ad avere aspettative che, se non vengono soddisfatte, sfociano in tristezza, rabbia e desiderio di vendetta.

Quando due persone si innamorano, raramente comprendono il loro reciproco cuore. Non comprendono che, proprio come loro stessi, anche l’altra persona sta cercando amore. Entrambi sono proprio come dei mendicanti che elemosinano amore. Ognuno di loro desidera l’amore, eppure nessuno dei due è pronto a donarlo. Tutto questo porta a problemi nelle relazioni e anche al divorzio. Ricordiamoci che non sono ricercatori del Se’ realizzati, non hanno studiato le scritture.

Dovremmo comprendere la natura delle persone e degli oggetti del mondo. Per esempio, sappiamo che se tocchiamo il fuoco ci scottiamo, per questo motivo stiamo molto attenti nel maneggiare il fuoco. Dovremmo avere un’attenzione simile quando si tratta di relazioni nella vita.

Se dedicassimo la nostra vita a uno scopo superiore, come la realizzazione di Dio, allora tutti gli attaccamenti si spegnerebbero fino a sparire. Dio è uno stato nel quale non esiste dualità e, quando c’è solo unità, qual è lo scopo dell’attaccamento o non attaccamento?
L’essenza della spiritualità indiana è di vedere Dio in tutta l’umanità e servirlo: tutti prima o poi arrivano a questo stato.