Pagina principale Chi siamo Amma "Il mondo ha bisogno di mani pronte a servire il prossimo in modo disinteressato"
"Il mondo ha bisogno di mani pronte a servire il prossimo in modo disinteressato"

27 settembre 2015 Amritapuri – Amritavarsham 62
Celebrazioni del sessantaduesimo compleanno di Amma

 

Lo scorso 27 settembre, Sri Mata Amritanandamayi, la guida spirituale indiana meglio conosciuta come Amma, ha compiuto 62 anni. Durante le celebrazioni svoltesi nel suo ashram di Amritapuri, in Kerala, Amma ha tenuto un discorso e guidato i presenti in una meditazione e una preghiera per la pace nel mondo. Nell'occasione sono state anche annunciate le nuove iniziative umanitarie intraprese dall'organizzazione a favore dei poveri, iniziative che riguardano gli ambiti dell'assistenza sanitaria, della donazione di alloggi gratuiti, della distribuzione di abiti gratuiti e della fornitura di acqua ed elettricità.

 

 


Nel suo discorso, Amma ha detto che il mondo sta attraversando un periodo di grande difficoltà, ma che, se tutti noi lavoriamo assieme e in modo disinteressato, la situazione sicuramente migliorerà. Alle duecentomila persone presenti alle celebrazioni, Amma ha detto: "Ogni giorno sentiamo notizie di rifugiati che fuggono verso altre nazioni per scampare alla morte. Le loro storie di grande sofferenza toccano profondamente ognuno di noi. Amma desidera che tutti i suoi devoti amino, perdonino e accolgano il prossimo.

La crisi economica sta mettendo in ginocchio tante nazioni, il cambiamento climatico sta minacciando l'umanità intera, ogni giorno ventiduemila bambini muoiono di fame. Siamo talmente abituati a queste tragedie che ormai non ci facciamo più caso. Magari diciamo: 'È davvero triste!', ma poi un attimo dopo ce ne dimentichiamo. Ciò di cui il mondo ha realmente bisogno non sono semplici parole di empatia, ma mani pronte a servire il prossimo in modo disinteressato.

Di fronte alle tenebre che attanagliano l'umanità, non dobbiamo rassegnarci pensando: 'Cosa posso farci?', perché se teniamo acceso nei nostri cuori il lume della fede e dell'amore e camminiamo assieme, possiamo sicuramente produrre un cambiamento nella società."

Come da tradizione, Embracing The World, l'organizzazione umanitaria fondata da Amma, ha annunciato durante le celebrazioni, alla presenza di varie personalità pubbliche, una lunga serie di nuovi progetti umanitari a beneficio di persone povere di tutta l'India.

 

 

ETW ha donato dei buoni a 375 persone povere per consentire loro di sottoporsi gratuitamente ad operazioni al cuore, al cervello e ai reni presso l'AIMS (ospedale fondato da Amma nel 1998, ndt), quattrocentomila sari (abito femminile tradizionale dell'India, ndt) a donne povere, 150 alloggi gratuiti ai senzatetto, barche ai pescatori che avevano tragicamente perso la loro imbarcazione e assistenza finanziaria alle vedove di pescatori deceduti.

Inoltre Amma, dopo aver donato poche settimane fa al governo indiano un miliardo di rupie (equivalenti a quasi 14 milioni di euro, ndt) per la costruzione di toilette nei villaggi poveri adiacenti al fiume Gange, ha annunciato lo stanziamento da parte di ETW di un altro fondo da un miliardo di rupie per la costruzione di toilette e di altre infrastrutture igienico-sanitarie in Kerala.

Embracing The World ha anche illustrato vari progetti realizzati di recente in alcuni dei 101 villaggi poveri che l'organizzazione ha adottato in tutta l'India, come ad esempio la fornitura domestica di acqua potabile in alcuni villaggi del Kerala, dell'Odisha e del Rajasthan, l'installazione di sistemi di "irrigazione intelligente" nei terreni di alcuni contadini poveri del Tamil Nadu e la completa elettrificazione di un villaggio in Kerala grazie a fonti idroelettriche e solari.

Il programma delle celebrazioni ha previsto anche una pada puja (rituale tradizionale della religione induista ndt), eseguita ad Amma dal suo discepolo Swami Amritaswarupananda Puri, al termine della quale tutti gli altri monaci hanno donato ad Amma una ghirlanda. Amma ha poi guidato i presenti in una meditazione e una preghiera per la pace nel mondo.

Al termine del programma, Amma ha accolto tutti i presenti per il darshan, l'abbraccio materno che lei ha finora donato a circa 35 milioni di persone nella sua vita.


 
 

Chi siamo