Pagina principale Chi siamo Amma Il Successo esteriore è impermanente, abbiamo bisogno della vittoria interiore
Il Successo esteriore è impermanente, abbiamo bisogno della vittoria interiore

27 Settembre 2015, Amritapuri - Amritavarsham 62

Celebrazioni del 62 ° compleanno di Amma

 

Questa mattina il palco che dava il benvenuto ad Amma era affollato di ballerini del Kerala in pompa magna e di signore che indossavano costumi tradizionali, provenienti da tutti i 29 stati dell'India. La potente melodia Panchari Melam, musica tradizionale del Kerala, ha creato un'atmosfera festosa e di esultanza nei cuori di tutti.

 


All'arrivo di Amma sul palco, Swami Amritaswarupananda ha eseguito la Pada Puja, la cerimania di lavaggio dei piedi, mentre tutti recitavano la Guru Gita, un brano delle sacre scritture Indù. Poi ha adornato Amma con una bella ghirlanda di fiori rossi, rosa e bianchi e ha recitato una preghiera con frasi in sanscrito per tutti i devoti che rispondevano intonando Aum Amriteswaryai Namah.


Dopo la Pada Puja, Amma ha recitato una preghiera per la pace e l'armonia, pregando per la pace delle anime dei defunti di coloro che hanno perso la vita nell’ultimo pellegrinaggio di Haji alla Mecca e affinché tutti possano aprire i loro cuori di fronte alla difficile situazione dei rifugiati che hanno abbandonato le loro terre d'origine a causa di guerra e crisi.

 

 

Amma ha poi tenuto il suo discorso di compleanno, dicendo che l'India è affetta da una scissione della personalità: successo quando si tratta di progresso tecnologico, e fallimento per quanto riguarda la povertà, l’analfabetismo, la mancanza di igiene, la salute e i crimini contro le donne. Tuttavia, ha detto, la situazione potrebbe essere sanata se la nazione superasse atteggiamenti segregazionisti e lavorasse per l’unione.


"Una doppia personalità non è mai un segno di buona salute", ha ribadito Amma, "se vogliamo vedere l'India diventare potente e sana di nuovo, abbiamo bisogno di unire queste due facce in un’unica bella faccia."


"Se saremo in grado di riunire la nostra conoscenza collettiva, la compassione e il talento, non ci vorrà molto per vedere l'India crescere in pace, armonia e prosperità!", ha aggiunto. "Se il sogno di quest’India arde tanto forte in noi che nemmeno un singolo indiano avrà pace fino a che non sarà realizzato, diventerà presto realtà."


"Il successo esteriore è impermanente. Abbiamo bisogno della vittoria interiore sulla mente e sui sensi".

 


"Le notizie dicono che 22.000 bambini muoiano ogni giorno a causa della povertà. Sentiamo parlare di queste morti così regolarmente che le nostre orecchie sono diventate insensibili. Diciamo "com’è triste", ma lo dimentichiamo un momento dopo. Il mondo non ha bisogno di sole parole di compatimento ciò di cui ha bisogno sono mani pronte a servire altruisticamente."


Amma ha concluso il suo discorso chiedendo a tutti di alzarsi e cantare Om Lokah Samastah Sukhino Bhavantu ancora una volta, e pregare per la pace nel mondo.


Con l'aiuto di diversi dignitari sul palco, Amma ha poi proceduto con l'inaugurazione di numerose iniziative di solidarietà per i poveri, in termini di assistenza sanitaria e alloggi, nonché di fornitura di abbigliamento, acqua potabile ed elettricità.


 
 

Chi siamo