La consapevolezza è la chiave: i consigli pratici di Amma per rendere più pulito il fiume Yamuna

11 aprile, Suhagnagari, Firozabad, in viaggio verso Lucknow – Tour dell’India 2016

Dopo esser stati a Vrindavan, Amma e il gruppo si sono messi in viaggio per Lucknow. Lungo la strada il gruppo si è fermato per pranzare a Suhagnagari, Firozabad. Il posto più ombreggiato era il club “FM Green City”! Amma si è seduta sulla veranda servendo il pranzo a tutti, e ha anche cantato i bhajans.

 

 

 

A seguito della notizia, che era stata pubblicata dai giornali locali circa la visita di Amma a Vrindavan e della richiesta collettiva degli asceti e dei saggi di aiutarli a ripulire il sacro e gravemente inquinato fiume Yamuna, è apparso dal nulla un reporter di Firozabad per l’edizione locale di “Hindustan”, giornale in lingua hindi, che ha iniziato a chiedere ad Amma cosa pensasse dell’argomento. Amma ha risposto volentieri a tutti i suoi quesiti con queste parole:
“Per un progetto del genere si devono unire tutti per renderlo possibile. In primo luogo, dobbiamo creare una consapevolezza sociale. Se manca la consapevolezza, succede come quando si fa il bagno l’elefante, che si lava e poi si ricopre di polvere. Al momento, le acque degli scarichi fognari confluiscono direttamente nel fiume, riempiendo l’acqua di organismi nocivi. Quindi, il primo passo è impedire agli scarichi fognari di finire nel fiume.

“I figli di Amma hanno ripulito il fiume Pampa (leggi l’articolo). Tutti gli anni, più di 20 milioni di persone fanno il bagno nelle acque del Pampa, quando si recano in pellegrinaggio al tempio di Sabarimala (leggi l’articolo). Dopo il bagno gettano i vestiti nel fiume, dove ci rimangono per anni, rendendo l’acqua sporca. I figli di Amma hanno ripulito il fiume e hanno rimosso tonnellate di stracci. Adesso il governo ha installato dei cartelli informativi per avvisare le persone di non gettare i vestiti nel fiume, avvisandole dei rischi. La Corte Suprema del Kerala ha decretato che gettare vestiti nel fiume è un reato. Sarà anche inflitta una sanzione a chi violerà la nuova legge. È fondamentale effettuare la raccolta differenziata e lo smaltimento dei rifiuti. Ci sono una serie di contenitori appositi per i vestiti, e un’altra serie per altri tipi di spazzatura. Tramite i media e le forze di polizia si aumenta la consapevolezza. Dopo il nostro quinto anno di pulizia del fiume Pampa, la situazione è migliorata circa dell’80%. Comunque, né gli scarichi fognari né l’acqua inquinata delle fabbriche si riversano nel fiume Pampa.

 

“Qui il caso è diverso. Il fiume Yamuna è lungo. Passa attraverso molti stati diversi. I governi degli stati devono autorizzare, cooperare e aiutare a ripulire il fiume. L’acqua delle fogne non dovrebbe riversarsi nel fiume. Si dovrebbero costruire servizi igienici per tutti quelli che vivono presso le sue rive; e per coloro che non dispongono di spazio per gabinetti privati, si dovrebbero creare servizi igienici pubblici. Gli impianti di depurazione devono essere installati in ogni area: ogni 1000 abitazioni ce ne dovrebbe essere uno. In alternativa, i rifiuti potrebbero essere utilizzati da generatori di biogas

“Per quanto riguarda le fabbriche, si dovrebbe dare un incentivo per creare un metodo appropriato per smaltire i rifiuti. Se una certa fabbrica in un certo periodo di tempo non si attiene alle regole, si potrebbe procedere con una multa o sospendere la fornitura di corrente elettrica o di acqua.

 

“Con la cooperazione delle comunità coinvolte e delle autorità governative, si dovrebbero costituire delle società fiduciarie e dei comitati, e magari assumere persone per migliorare le misure intraprese. Si potrà ripulire il fiume Yamuna solamente se molte persone collaboreranno per far sì che questo succeda.

“Infine, abbiamo bisogno di più consapevolezza; cambiare le leggi non basta. Le persone diabetiche prendono medicinali, ma se continuano a mangiare dolci e a non fare esercizi appropriati, il loro livello di zuccheri rimane pericolosamente alto: allo stesso modo, occorre che diventiamo più sensibili verso il fiume Yamuna e maggiormente consapevoli di come interagiamo con esso”

Amma ha cantato un bhajan e ha dato il darshan ai residenti. Quando il gruppo è partito per Lucknow, alcuni di noi continuavano a discutere e a esaltare l’approccio globale di Amma per ripulire il fiume Yamuna, meravigliati di quanto lei sia pratica.

 

{phocagallery view=category|categoryid=341|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0}