20 Mag

Pioggia di amore a Trissur

6-7 maggio, Brahmasthanam di Trissur, Kerala – Tour dell’India 2016

Al programma di due giorni di Trissur Amma ha tenuto satsang, bhajan e darshan. Ad accoglierla erano presenti il Dr. PV Krishnan Nair, segretario della Kerala Sangeeta Nataka Academy, il famoso poeta Chovallur Krishnan Kutty e Padmasri Sundar Menon (uomo d’affari e filantropo).

Amma ha distribuito alberelli e semi per promuovere l’agricoltura biologica in ogni casa.

 

In questa occasione Amma ha detto: “Quando guardiamo “Bharat”, l’India di oggi, vediamo due facce: una è raggiante e felice, perché stiamo facendo passi da gigante nella scienza e nella tecnologia informatica; e un’altra, nascosta nell’ombra, che è la brutta faccia della povertà dilagante, dell’analfabetismo, dei problemi sanitari, della violenza sulle donne e dell’inquinamento ambientale. Una doppia personalità non è mai segno di buona salute. Se vogliamo vedere un mondo forte e sano, queste due facce devono fondersi in un unico bel viso. Allora nessuno soffrirà la fame; nessuno soffrirà per la mancanza di un posto in cui dormire; nessuno morirà per non essere stato curato adeguatamente. Se possiamo unire le conoscenze, i talenti e la compassione che abbiamo in comune, vedremo presto l’intero mondo risorgere e rifiorire nella pace, nell’armonia e nella prosperità”.

 

 

Anche se faceva più fresco rispetto a Kochi, il caldo era rovente e insopportabile per molti abitanti del posto. Un devoto ha pregato Amma durante il darshan: “Vogliamo la pioggia. Amma, ti prego, fai un sankalpa (risoluzione divina)”. “Che tipo di pioggia?” ha chiesto Amma. “Una buona pioggia”. Ha risposto il devoto. Amma ha acconsentito. Dopo poco meno di un’ora è iniziato a piovere abbondantemente, con una tempesta di lampi e tuoni accompagnata da un vento fresco e forte. Improvvisamente, tutti si sono illuminati in viso, stava diluviando. C’era acqua dappertutto. Amma ha chiesto di spegnere le luci e gli allacciamenti temporanei di corrente elettrica a terra.

Il vento soffiava la pioggia sul palco, mentre Amma dava il darshan. Imperturbabile, continuava senza sosta, dando il darshan e godendosi la pioggia. La pioggia aumentava di intensità e il vento la spruzzava sul tutto il palco. I devoti hanno trovato un modo per proteggere Amma dall’acquazzone; hanno preso dei teloni, stendendoli sopra la testa e ci si sono messi sotto. Amma ha continuato a dare il darshan.   

Succeda quello che succeda, si continua a fare quello che si è deciso di fare; che sia caldo o che sia freddo, si persevera e si dà il massimo: questo programma è stata la bellissima dimostrazione di questo principio, proprio come di molti altri di cui Amma ci dà prova costantemente con la sua vita, giorno dopo giorno.

 

 

I bambini dell’Amrita Vidyalayam hanno presentato vari eventi culturali che hanno reso il programma ancora più piacevole, includendo anche un fantastico spettacolo di yoga e di “Ottam Tullal” (tipo di danza tradizionale del Kerala).

Il secondo giorno, alla fine del darshan, Amma ha cantato una canzone di Holi (festa sacra) e si è finalmente concluso il Tour dell’India 2016 attraverso le città indiane. Prossima tappa: gli Stati Uniti!

 

{phocagallery view=category|categoryid=344|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0}