03 Feb

Amma esorta alla compassione nella Giornata della Repubblica Indiana

Thiruvananthapuram, Kerala, 25-26 gennaio – Tour Indiano 2017

Amma ha tenuto una celebrazione Brahmasthanam di due giorni nel suo ashram di Kaimanam. Non appena è arrivata, le persone si sono schierate in due file sulla strada che conduce all’ashram, in piedi con fiori e lampade a olio per darle il benvenuto. Mentre la sua macchina attraversava il corridoio umano, la gente adornava Amma con ghirlande di fiori ricevendo la sua benedizione.

 

All’ashram, i fedeli le hanno dato il benvenuto al grido di gioia “Mata rani ki jai!”. Amma si è soffermata sulle scale e sul balcone facendo cadere petali di fiori e il suo sguardo benevolo su di loro.

Ha inoltre distribuito il prasad per cena a tutti i presenti.

Il giorno successivo, l’avvocato Ayyappan Pillai di 103 anni ha consegnato un ricordo della visita di Amma a P. Narayana Kurup, il famoso scrittore malayali.
Amma ha distribuito nuovi sari ai membri dei gruppi locali di auto-aiuto Amrita Sree.

Gli studenti di Amrita Vidyalayam hanno presentato i loro programmi culturali in entrambi i giorni, per l’immensa gioia di tutti i presenti.

 

Il secondo giorno del programma cadeva nella Giornata della Repubblica Indiana. Non appena Amma ha calcato il palco, i membri di AYUDH (Amma’s Youth for Unity, Diversity and Humanity, ovvero Gioventù di Amma per l’Unità, la Diversità e l’Umanità) si sono alzati sventolando bandiere dell’India grandi e piccole. Un bambino ha consegnato nelle mani di Amma sul palco una grande bandiera, che lei ha ricevuto e sventolato con gioia e amore dopo averla accolta con pranam.

Nel suo discorso, Amma si è occupata dei temi sociali, quali i cani randagi, il terrorismo e le droghe nei campus universitari, con queste parole: “Recentemente, il problema persistente dei cani randagi è stato argomento di acceso dibattito nei media del Kerala. Questi cani attaccavano le persone. I leader politici, gli operatori sociali e molti altri pensavano che fosse difficile trovare una soluzione. Ai cani manca la facoltà di discernere e per questo motivo non è difficile capire che possano mordere gli umani. Ma qui abbiamo essere umani — che si suppone siano nel pieno delle loro facoltà mentali — e tuttavia essi sono pronti a farsi a pezzi.

“Diciamo che il Kerala è più avanti rispetto agli altri stati nel campo dell’istruzione ma, allo stesso tempo, il nostro piccolo paese si colloca in posizioni peggiori rispetto ad altri stati indiani per divisioni sulla religione, ostilità in nome di opinioni politiche, crimini, stupri e altre forme di violenza come ad esempio quella sulle donne. Anche i giovani ben educati provenienti da famiglie agiate vengono inglobati nelle bande criminali e diventano dipendenti da droghe e alcool. Le loro dipendenze rovinano la loro vita e quella delle persone che li circondano, trasformano la loro esistenza in un inferno di incidenti stradali, violenza domestica, scontri nelle strade e abusi sessuali su donne e bambini.

 

La soluzione a tutti questi problemi è offrire ai bambini, sin dalla giovanissima età, un’istruzione e un’educazione basate su valori saldi. L’istruzione dovrebbe impartire la luce della cultura attraverso le parole, il pensiero, l’azione e la capacità di vedere in prospettiva”.

Amma ha tenuto il satsang, cantato i bhajan e guidato le sessioni di meditazione, procedendo poi con il darshan che è continuato fino a tarda notte durante entrambi i giorni del programma.

 

{phocagallery view=category|categoryid=384|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0}