27 Set

Storia di una sposa orfana

Amritapuri, 27 settembre 2007

E’ divenuta una tradizione del compleanno: nel giorno del suo 54° compleanno Amma ancora una volta ha celebrato la cerimonia del matrimonio per 50 coppie povere.

L’Ashram ha fornito tutto il necessario per il matrimonio, dai sari di broccato, alle collane d’oro e gli anelli fino ai festeggiamenti delle famiglie dopo il matrimonio. Quest’anno, una delle spose era Jayashree, una ragazza di 24 anni, la quale dice di essere debitrice ad Amma della sua intera vita.

Durante la sua giovinezza, Jayashree ha vissuto nel distretto di Pathamnamthitta in Kerala. Suo padre era un alcolista e picchiava regolarmente sua madre, minacciava Jayashree e le sue due sorelle.

Una notte il padre di Jayashrre aggredì la moglie con un coltello.

Nonostante fosse solo una bambina, Jayashree cercò di fermarlo. L’episodio si concluse con la morte della madre e rese Jayashree cieca di un occhio.

Il padre fu mandato in prigione e Jayashree e le due sorelle furono separate. La più giovane fu accolta nella casa di uno zio, la più grande andò in un orfanotrofio, mentre Jayashree fu mandata all’orfanotrofio dell’Ashram Amrita Niketam di Paripally, nel distretto di Kollam.

In quanto residente dell’Amrita Niketam, Jayashree visitava regolarmente Amma all’Ashram. “Amma mi ha dato tantissimo amore” afferma Jayashree. “Il dolore per la perdita di mia madre si è dissolto nell’amore di Amma”. L’istruzione di Jayashree all’Amrita Vidyalam in Paripally è stata ugualmente sostenuta dall’ashram. Dopo la sua laurea, Amma ha trovato per lei anche un lavoro all’Aims, l’ospedale super specializzato di Cochin.

Lavorando all’AIMS, Jayashree ha conosciuto Shivanandan, un elettricista di Kozhikode. Si sono innamorati e hanno deciso di sposarsi. Il loro desiderio è stato esaudito da Amma il 27 settembre.

 

Amma ha anche offerto ai novelli sposi una nuova casa facente parte del progetto Amrita Kuteeram.

 

Kannadi

 

 

 

 

 

 

 

Foto: Amma mentre adorna Jayashree per il suo matrimonio