11 Giu

Amma alla Stanford University: “Il primo passo da compiere nella vita e’ avere compassione”

2 giugno 2014 – Stanford University, California

Il 2 giugno, Amma ha partecipato a un incontro nell’ambito della rassegna del lunedì “Dialoghi sulla compassione”, promossa dalla Stanford University.

 

Durante l’evento, Amma ha risposto alle domande del neurochirurgo James Doty, fondatore e direttore, presso la stessa università, del centro CCARE, Center for Compassion & Altruism Research & Education, il centro per la ricerca e la formazione sulla compassione e l’altruismo. L’incontro, durato un’ora e mezza, si è svolto presso il Memorial Hall, sala da 1700 posti dell’università di Stanford, ed è stato l’evento più seguito dell’intera rassegna.

 

 

Rispondendo alle domande del dottor Doty, Amma ha detto: “Per me, la compassione è la cosa più importante nella vita. È il primo passo… e se facciamo questo primo passo con coraggio, senza paura, poi tutte le decisioni che prenderemo, le azioni che compiremo di conseguenza, e i risultati che otterremo avranno una bellezza, una spontaneità e un potere speciali. I nostri calcoli potrebbero rivelarsi errati, mentre le azioni nate dalla vera compassione non sono mai sbagliate, perché la compassione è la legge della natura, il potere di Dio, il cuore della creazione. Se sintonizziamo la nostra mente individuale sulla compassione, allora noi, come individui, in realtà non staremo più compiendo azioni, ma staremo semplicemente permettendo alla creazione di agire attraverso di noi. È questo il potere della compassione. In effetti, il percorso spirituale inizia e finisce nella compassione”.

 

 

Istituito dal dottor Doty, grazie a una donazione di Sua Santità il Dalai Lama, il centro CCARE si pone l’obiettivo, attraverso rigorosi progetti di ricerca, collaborazioni scientifiche e conferenze accademiche, di individuare metodi per coltivare e promuovere la compassione e l’altruismo, sia nell’individuo che nella società (e inoltre cerca di comprendere i meccanismi biologici e psicologici alla base dell’altruismo e della compassione e di promuovere tali valori, sia nell’individuo che nella società; per maggiori informazioni: http://ccare.stanford.edu/about/mission-vision/, NdT).

I precedenti incontri della rassegna “Dialoghi sulla compassione” hanno visto la partecipazione di diversi luminari contemporanei, tra cui il monaco buddista Thich Nhat Hanh, l’interprete del Dalai Lama, Thupten Jinpa, il maestro spirituale Eckhart Tolle, la filantropa e magnate Lynn Tilton, la regista Tiffany Shlain, il neuropsicologo Rick Hanson, ingegnere di Google Chade-Meng Tan, la fotografa Lisa Kristine, lo scrittore Pico Iyer, il maestro zen Joan Halifax, l’albergatore Chip Conley, il prete e attivista sociale Robert V. Taylor, e alcuni docenti e amministratori dell’università di Stanford.

Al termine dell’incontro, i membri del CCARE e molte persone del pubblico si sono avvicinate ad Amma per ricevere il suo abbraccio.

 

{phocagallery view=category|categoryid=199|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0}

 

guarda il video completo dell’incontro (in inglese)

{youtube}qRcWSXVeCJk{/youtube}