amma padapuja
27 Set

Possano i miei figli diventare la luce del mondo

27 Settembre 2007 – Amritapuri

Celebrazioni per il 54.mo compleanno di Amma ad Amritapuri

Il discorso di Amma in occasione delle celebrazioni del suo 54.mo compleanno è iniziato con l’argomento ‘compleanno’.

amma padapujaAmma ha detto: “Tutti, a partire da quelli che vivono nelle capanne fino a quelli che vivono nei palazzi, celebrano il loro compleanno spegnendo le candeline, tagliando la torta e cantando ‘Happy Birthday to You.’ Quando si taglia la torta e si partecipa ad una festa di compleanno, ci si può sentire relativamente felici. Ma che dire riguardo al prima della festa e al dopo che la festa è passata? Siamo infelici. Che senso ha essere felici solo durante il proprio compleanno? La nascita stessa è un processo molto breve. Che dire del lungo viaggio della vita che ne segue? La verità è che per la maggior parte delle persone questa esperienza non è gioiosa.”

Quindi Amma ha parlato della natura della felicità, dicendo che se si vuole sperimentare continua felicità bisogna innanzitutto colmare se stessi di un amore onnicomprensivo. Amma ha detto che in verità è il potere dell’amore a rendere possibile ogni cosa in questo universo. “Esseri umani, animali, alberi e piante, tutto ciò che cresce ha bisogno d’amore. Il seme diventa una piantina, la piantina diventa un albero e l’albero dà al mondo fiori e frutti. Tutto questo è possibile solo quando è nutrito con l’amore. Il potere di Dio, che giace addormentato nella mente umana può essere risvegliato e reso vibrante attraverso l’amore. E’ solo l’amore che rende divino un essere umano. Quando si è privi di amore si diventa come animali.”

Amma ha anche parlato dei vari problemi che attualmente il mondo sta affrontando, come la tendenza a focalizzarsi sul negativo, l’ignoranza spirituale, l’ego, la mancanza di rettitudine, la natura inquieta della mente umana, la fretta e l’impazienza.

“Viviamo in un’epoca in cui nessuno ha tempo per nessun altro, e di conseguenza, nemmeno per se stesso,” ha detto Amma. “Poiché ci affrettiamo a tentare di finire i nostri vari compiti il più velocemente possibile, a stento abbiamo il tempo per respirare. Forse avete visto le insegne con la scritta ‘La velocità elettrizza ma uccide’. Questo detto non solo è valido quando è riferito alla guida, ma vale per tutti quelli che non sanno come controllare la velocità della propria vita… Molti di noi passano giorno e notte con il cellulare all’orecchio, gli occhi incollati allo schermo del computer. Così, per esempio, non abbiamo il tempo per ascoltare il nostro vicino e i nostri cari, o anche stare semplicemente con loro. Non abbiamo il tempo di guardare in faccia i nostri amici. Anche chi ha piantato dei bei fiori nel giardino e nel cortile raramente trova un solo momento per godere della loro bellezza. La velocità eccessiva sciupa la bellezza di ogni cosa.”

Amma ha sottolineato l’importanza di tre fattori per le azioni, affinché diano i frutti desiderati: il tempo appropriato, lo sforzo personale e la grazia di Dio.

 

ammaAmma ha finito il suo discorso con un avvertimento riguardante i pericoli per l’India nell’abbandonare la sua cultura tradizionale a favore delle abitudini occidentali.
“Attualmente consideriamo superati la nostra tradizione culturale e i valori ai quali i nostri antenati aderivano fortemente” ha detto Amma . ” Qualunque cosa nuova siamo pronti ad accettarla ciecamente. In tutto, dall’abbigliamento alle relazioni, al divertimento cerchiamo di copiare l’Occidente. Ci stiamo spostando dalla cooperazione all’egoismo. Non c’è niente di sbagliato nel prendere le cose buone dalle altre nazioni. Ma perché dobbiamo prendere a piene mani quello che gli altri hanno già sputato?”

Amma ha detto che l’India non deve misurare il suo successo solo in termini di potere economico ma, cosa ben più importante, in termini di istruzione, compassione e cultura. “Anche se l’India diventasse la più grande forza economica del mondo, ma ci fossero ancora milioni di persone che hanno fame o a cui manca l’istruzione, quale sarebbe l’uso di tale condizione? Il nostro progresso deve manifestarsi come cibo per chi ha fame, case per i senzatetto, elevazione dei più bassi strati sociali e buona cultura spirituale tra le persone. Il vero progresso è la purificazione e la cultura della mente umana. Una mente colta è quella in cui l’egoismo è diminuito – una mente che vede gli altri come il proprio Sé. Quella è cultura. Se questo viene realizzato, la prosperità materiale e la pace si realizzeranno spontaneamente.”

Amma ha terminato il suo discorso chiedendo a tutti di servire il povero e il sofferente “Il servizio a queste persone è quanto Amma vede come adorazione di Dio. Amma prega sempre che l’attitudine al sacrificio si risvegli nei suoi figli. Che il mondo veda grazie ai figli di Amma che il flusso di amore, compassione, altruismo e sacrificio di se stessi non è scomparso dal genere umano. Possano i miei figli diventare la luce del mondo.”

Kannadi