01 Nov

La mia vacanza è servire i miei figli

17-19 Ottobre Parigi, Francia

Tour Europeo 2013

 

Parigi è sempre stata una delle mete più affollate nel programma Europeo di Amma e ogni anno il numero di persone aumenta. Anche quest’anno, durante tutte le tre giornate, la sede di Saint Martin a Cergy Pontoise è stata sempre affollata. I parigini hanno atteso di buon grado ore e ore il loro turno per incontrare Amma.

 

 

 

La sera del secondo giorno, fra gli applausi scroscianti della folla, Amma ha ricevuto il premio “Chromy Award 2013” da Anna Chromy, famosa pittrice e scultrice. Il premio è stato conferito in onore del lavoro umanitario svolto a livello mondiale da Amma e per il suo essere una tale forza ispiratrice d’amore e servizio disinteressato per il mondo intero. Nel suo discorso di premiazione, la Signora Chromy ha detto: “Questo premio è simbolo di consapevolezza, armonia e amore. Noi vediamo tutto ciò in Amma e nella sua esistenza di condivisione con l’Umanità intera e perciò sono molto felice e commossa nel consegnarle questo premio adesso. E’ così sorprendente che Amma non solo parla, ma traduce perfettamente il suo messaggio in azione, e ciò ha ispirato – e continua a ispirare – tantissime persone nel mondo. In questo modo molti piccoli ruscelli alimentano un fiume impetuoso, dove l’impegno di tutti può confluire contribuendo al cambiamento in meglio del mondo intero. Nella sola India, Amma aiuta milioni e milioni di persone attraverso la sua organizzazione Embracing the World’”.

 

Fra gli illustri personaggi che hanno ricevuto lo stesso premio in passato figurano: il Principe Alberto di Monaco, Philippe Pozzo de Borgo, Alain Bougrain Dubourg e Tony Juniper.

 

 

L’interpretazione in francese di “Nimala Snehame” (uno dei canti devozionali di Amma in lingua Malayalam) ha riempito di lacrime gli occhi di molte persone fra la folla. In uno dei suoi discorsi, Amma ha detto: “Ci sono molti diversi tipi di potere nel mondo – il potere intellettuale, il potere militare, il potere finanziario, quello politico e il potere delle parole scritte -, ma il più grande potere dell’Universo è il potere dell’amore”. Questo ultimo tipo di potere era ben tangibile nel corso del programma di Amma a Parigi: l’amore di Amma riempiva i cuori di tutti i presenti, se ne percepiva la presenza anche nei cuori dei centinaia di volontari pronti a servire senza preoccuparsi del loro comfort o riposo, semplicemente desiderosi di essere al servizio dell’amore.

L’ultimo giorno, l’abbraccio di Amma ha avuto inizio la sera del sabato ed è proseguito fino alle 11:45 del giorno successivo. Mentre Amma si incamminava verso il camper per partire alla volta della tappa successiva, centinaia di devoti in piedi sui due lati, anelavano amorevolmente all’ultimo sguardo di Amma. La prossima tappa è Londra e il tour continuerà senza sosta. Se una parola manca nel vocabolario di Amma, quella è proprio “riposo”; Amma l’ha espresso perfettamente quando, alla domanda se non avesse previsto un po’ di vacanza dopo il programma di Parigi, la sua risposta è stata: “La mia vacanza è servire i miei figli”.